Italservice da urlo: PesaroFano vittorioso anche a casa del Grosseto (3-2 in rimonta)

di 

19 novembre 2016

Italservice PesaroFanoATLANTE GROSSETO – ITALSERVICE PESAROFANO 2-3 (2-1 p.t.)
ATLANTE GROSSETO: Borriello, Ducci, De Oliveira, Bender, Barelli, Baluardi, Gianneschi, Leone, Sugimoto, Jodas, Alex, Izzo. All. Chiappini
ITALSERVICE PESAROFANO: Gennari, Vannini, Tonidandel, Burato, Egea, Cuomo, Hector, Stringari, Tres, Mercolini, Lamedica, Montefalcone. All. Cafù
ARBITRI: Alberto Volpato (Castelfranco Veneto), Andrea Sabatini (Bologna). Crono: Michele Bensi (Grosseto)
MARCATORI: 0’20” p.t. Sugimoto, 13’24” Barelli, 14′ Burato, 1’55” s.t. Stringari, 4’23” Stringari
AMMONITI: De Oliveira, Hector

FOLLONICA (Grosseto) – L’Italservice è corsara, contro Grosseto arpiona tre punti d’oro, consolida la vetta e si conferma squadra da battere. Un match che si fa subito duro con i padroni di casa che vanno in gol dopo appena 20” con Sugimoto. Poi al 13° arriva anche la rete di Barelli.

A sbloccare la pesante situazione del 2-0 ci pensa Burato, una sua trasformazione infatti apre le danze dei marchigiani che ritrovano smalto e convinzione

Un primo tempo in cui PesaroFano fatica a entrare nel sistema di gioco. La musica cambia dopo l’intervallo lungo. Merito anche di mister Cafù abile nello scuotere i suoi ragazzi. Nel secondo periodo di gioco infatti si rivela la vera Italservice rapida e aggressiva. Nella ripresa c’è pure la doppia zampata di Stringari, autore di due perle.

Una gara intensa e ruvida, con anche il felice esordio in porta del giovane Gennari, 21 anni, schierato fin dal primo minuto a sostituire un Montefalcone infortunato.

Quella contro i toscani è stata probabilmente la migliore partita di Tonidandel e compagni, abili a uscire fuori con intelligenza e maturità dalla morsa dei locali. Non solo reazione, ma anche ribaltamento di un incontro in cui PesaroFano, finalmente al completo con il recupero di Tres, poteva chiudere anche con maggiore scarto gol.

Sabato prossimo altra battaglia. Al PalaCampanara arriva la Capitolina Marconi per la decima giornata. Unico obiettivo per il team del presidente Lorenzo Pizza è difendere il primo posto. Il campionato è lungo e insidioso. Guai sedersi sugli allori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>