Volley A2: tutto su Brescia, avversaria della myCicero, sperando che il dente di Isabella Di Iulio metta… giudizio

di 

19 novembre 2016

No, Eleni Kiosi non si è trasformata in... dentista, ma sta assistendo Isabella Di Iulio (Foto Eleonora Ioele)

No, Eleni Kiosi non si è trasformata in… dentista, ma sta assistendo Isabella Di Iulio (Foto Eleonora Ioele)

PESARO – Un applauso a Radio Incontro, l’emittente che segue le partite della myCicero Volley Pesaro e non si limita a diffondere la cronaca via etere. Già da domenica scorsa, infatti, propone le immagini in diretta streaming. Un servizio molto apprezzato non solo da tifosi, amici e parenti delle colibrì, ma anche dai sostenitori della squadra avversaria.

Domani, la sfida tra myCicero Pesaro e Millenium Brescia (PalaCampanara, ore 17) si potrà seguire in streaming collegandosi al sito web di Radio Incontro. Il commento dovrebbe essere lo stesso diffuso via etere, a cura di Fabrizio Bontà, un formidabile conoscitore della pallavolo.

Ovviamente in casa Volley Pesaro si augurano che siano in tanti ad andare al PalaCampanara, ma chi non potrà farlo avrà la possibilità di seguire ugualmente la partita. E’ a disposizione anche l’app “livescore” della Lega Pallavolo Serie A Femminile, superata però dalle immagini di Radio Incontro.

Due sole squadre senza straniere: una è la Millenium

Quando abbiamo presentato il campionato di serie A2, ci è sembrato doveroso sottolineare un particolare: solo due squadre si sono presentate senza straniere, Brescia e Palmi. Le lombarde per scelta, le calabresi perché l’americana Kennedy, pure annunciata ufficialmente, ha preferito altri lidi, o forse altri soldi.

Brescia è tutta italiana e s’affida alla grande esperienza di Natalia Viganò (37 anni da festeggiare giovedì 24 novembre) che in serie A2 esordì nella stagione 1998/99 (Agil Trecate), per poi approdare in A1 (2001/02) con l’Asystel Novara. Ferma due anni per la maternità, è tornata in campo ancora con Novara.L’anno scorso era in B1, come la maggior parte delle compagne. E’ ancora molto giovane (25 anni compiuti lo scorso 10 ottobre), ma era in serie A2 già nel 2007 (Roma) e in A1 ha esordito (2009) con la maglia della Scavolini Pesaro. Ci riferiamo, è ovvio, a Laura Saccomani, che la scorsa stagione ha vinto il campionato di A2 con il Volley 2002 Forlì.

Una giocatrice molto interessante, che rivedremo volentieri dopo l’infortunio della scorsa stagione quando era in forza alla Delta Informatica Trentino, è Melissa Martinelli, centrale, capace di mettere a terra 6 muri nella gara d’esordio vinta 3-0 con Chieri.

Saccomani e compagne vincono quando attaccano meglio

Osservando le 5 partite disputate, notiamo che Brescia ha vinto quando ha attaccato meglio. Lo ha fatto sempre nella gare in casa, con Chieri (41% a 30%), Cisterna (44% a 28%) e Caserta (44% a 39%). Ha perso – sempre al quinto set – a San Giovanni in Marignano (35% a 32% ) e Soverato (32% a 36%). Nei 10 punti conquistati finora, ci sono tanti muri. Martinelli e compagne hanno vinto quasi sempre il confronto nel fondamentale: 13 a 3 con Chieri; 12 a 1 a San Giovanni in Marignano; 9 a 3 con Cisterna; 10 a 8 a Soverato, quando la centrale romana è rimasta a secco; 3 a 7 con Cisterna.

Invece, le lombarde non hanno tratto finora grandi guadagni dal servizio. Se si esclude la partita persa a Soverato, quando gli ace bresciani furono 10 contro i 6 delle calabresi, Saccomanni e compagne hanno il seguente rapporto errori/battute vincenti: 4/2 con Chieri (8/6); 13/3 a San Giovanni in Marignano (11/5); 12/4 con Cisterna (10/2); 15/10 a Soverato (15/6); 11/5 con Caserta (14/6).

Un impianto ben rodato, ma la ricezione sembra stentare

Una squadra “con un impianto ben rodato”, l’ha presentata Matteo Bertini. Abbiamo notato, però, che – statistiche delle prime 5 giornate alla mano – la ricezione non sembrerebbe il punto di forza delle ragazze allenate da Enrico Mazzola: 50 ricezioni, 9 errori, 54% positiva, 26% perfetta con Chieri; 93 ricezioni, 15 errori, 53% e 30% a San Giovanni in Marignano; 45 ricezioni, 2 errori, 53% e 24% con Cisterna; 98 ricezioni, 12 errori, 47% e 18% a Soverato, dove le calabresi fecero peggio (18 errori, 39% e 20%); 88 ricezioni, 8 errori, 69% e 45% con Caserta.

Mazzola s’affida abitualmente al seguente sestetto: in palleggio Vittoria Prandi, modenese di Mirandola, l’anno scorso in A1 con Vicenza; opposto Gloria Baldi, bresciana, protagonista delle promozioni dalla B2 all’A2; centrali Martinelli e Chiara Lapi, 25enne toscana di san Miniato, una stagione in A1 a Urbino (2010/11) con Simone Mencaccini; a schiacciare e ricevere Viganò e Saccomani; libero Elena Portalupi, Miss Bagher della quinta giornata.

A prescindere da queste cifre, Brescia è molto rispettata da Matteo Bertini e dalle sue ragazze, che dopo l’allenamento del sabato pomeriggio hanno effettuato un’altra seduta al video per studiare nel migliore dei modi le avversarie di domani. All’allenamento non ha partecipato Isabella Di Iulio, alle prese con un fastidiose mal di denti; anzi, con il dente del giudizio. L’augurio è che il dente faccia… giudizio e non impedisca alla palleggiatrice abruzzese di scendere in campo. Ma alla vigilia non sembrano esserci dubbi sulla sua presenza alla partita con Brescia.

Le altre partite

Volley Soverato – Lardini Filottrano: da quanto abbiamo appreso, la francese Elizabeth Fedele ha salutato lo Jonio e coach Saja dovrebbe sostituirà con Zanotto. Un vantaggio per la Lardini staccata di 1 punto dalla myCicero? C’è chi dice no, perché Zanotto garantisce più sicurezza in seconda linea.

VolAlto Caserta – Lilliput Settimo Torinese: Arrabbiata, magari anche caricata dal punto di penalizzazione, la squadra casertana, reduce dalla sconfitta al tie-break a Brescia, proverà ad arrestare la marcia di una Lilliput davvero sorprendente che s’affiderà a Emanuela Fiore (con 77 punti nelle prime 5 partite migliore realizzatrice piemontese), ex campana.

Fenera Chieri – Entu Olbia: la squadra allenata da Ettore Guidetti non può perdere ulteriore terreno, ma Olbia farà di tutto per proseguire l’eccellente avvio di stagione, puntando sulla coppia di attaccanti composta da Giulia Angelina, grande amica di Alice Degradi, e Francesca Villani,a sua volta grande amica di Federica Mastrodicasa. Molto brava, finora, Giulia Carraro, ex palleggiatrice del Volley Pesaro, sulla quale aveva puntato la società pesarese se Isabella Di Iulio avesse accettato di fare la seconda di Kasia Skorupa nell’Imoco Conegliano campione d’Italia.

Delta Informatica Trento – Golem Software Palmi: è la partita delle grandi ex, Elisa Moncada e Ramona Aricò, che, reduci dalla dura sconfitta di Pesaro, proveranno a rifarsi contro la squadra in cui militavano.

Omia Cisterna – Sab Grima Legnano: le pontine sono a caccia dei primi punti, le ragazze di Andrea Pistola vogliono tenere il passo delle migliori.

Battistelli San Giovanni in Marignano – Lpm Bam Mondovì: protagoniste di un ottimo avvio di stagione, ma reduci dalla sconfitta patita a Legnano, le romagnole puntano a ripartire nel migliore dei modi, lasciando ancora a secco le piemontesi.

Peccato per un calendario poco intelligente che propone – a Pesaro e San Giovanni in Marignano – due partite di serie A2 a pochi chilometri di distanza.

La classifica

myCicero Pesaro 15
Lardini Filottrano 14
Lilliput Settimo Torinese 11
Millenium Brescia, Sab Grima Legnano ed Entu Olbia 10
Delta Informatica Trentino 9
Battistelli S.G. Marignano 7
Volley Soverato, Fenera Chieri E Golem Software Palmi 5
Volalto Caserta 3*
Lpm Bam Mondovì e Omia Cisterna 0
* un punto di penalizzazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>