Altra doppia doppia per Jones, Harrow indispensabile: le pagelle della Vuelle

di 

20 novembre 2016

Consultinvest Vuelle-Umana Venezia (foto Filippo Baioni) Jarrod Jones

Consultinvest Vuelle-Umana Venezia (foto Filippo Baioni) Jarrod Jones

REGGIO EMILIA – Le pagelle della Vuelle sconfitta alla fine nel match di Reggio Emilia:

FIELDS
Una fiammata ad inizio del terzo quarto, ma servirebbe un Fields diverso per questa Consultinvest, quello in grado di non fare solo il compitino, ma di ergersi a protagonista, ma forse chiediamo troppo, 5

GAZZOTTI
Cinque minuti, un canestro realizzato, solito copione, 5

THORNTON
E’ questo, prendere o lasciare. Quello in grado di segnare canestri decisivi, con irrisoria facilità, con quell’arresto e tiro dai cinque metri praticamente immarcabile, ma anche quello che playmaker non lo diventerà mai e i due palloni persi nell’ultimo minuto, sono principalmente colpa sua. Chiude con 18 punti e 6 rimbalzi, ma purtroppo non è stato il match winner, 6,5

JASAITIS
I compagni non lo cercano mai dietro la linea da tre punti e allora si inventa un paio di entrate sul fondo, perché è chiaro che sa giocare a pallacanestro, ma purtroppo il suo è un basket di sistema e questa Vuelle non è ancora in grado di farlo, problema che forse non saremo mai in grado di risolvere. 6

CERON
Una tripla a segno e un’altra sbagliata in un momento importante, per il resto poco da segnalare, 5,5

JONES
Bucchi lo tiene in panchina per soli due minuti, perché ormai è chiaro come sia lui il principale perno offensivo della Vuelle, anche stasera chiude con una doppia-doppia (22 punti e 10 rimbalzi) e vince tutti i confronti diretti con gli avversari, 7

NNOKO
Abbiamo un problema, non abbiamo più un centro puro. Nnoko conferma il suo momentaccio e si fa notare solo per i falli commessi, che lo costringono a rimanere sul parquet appena nove minuti. Male, male, male, 4

ZAVACKAS
Si sbatte fino all’ultimo, mostrando quella cattiveria agonistica che rimane uno dei motivi che lo hanno portato da queste parti, chiude con 6 punti e 7 rimbalzi, cercando di contenere alla meno peggio avversari più fisici di lui, ma non è dispiaciuto, 6

HARROW
Quando si è girato la caviglia nel secondo quarto, abbiamo temuto il peggio, perché e ormai conclamato come Harrow sia l’unico vero play di questa squadra, quando rientra mostra tutto il suo repertorio e chiude con 16 punti a referto, ma anche sei palle perse, indispensabile, 6,5

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>