Volley A2, il meglio (ma anche il peggio) della sesta giornata: Elisa Rita è Miss Volley, un esempio per chi gioca poco

di 

21 novembre 2016

PESARO – Nella giornata delle ennesime conferma, con Pesaro, Filottrano e Settimo Torinese che continuano a vincere, è bello sottolineare il primo successo di Cisterna e Mondovì. Così, anche in coda, con Caserta sempre più in crisi, tanto che la panchina di Gagliardi non sarebbe più così sicura, la lotta si fa intensa e niente può essere dato per scontato. Ma questa è la serie A2 di pallavolo femminile, dove le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Eccoci, allora, al meglio (ma anche al peggio) della sesta giornata di andata:

Miss Scorer, migliore realizzatrice

saguatti

Giulia Saguatti (Battistelli San Giovanni in Marignano): i suoi 30 punti non evitano la sconfitta con Mondovì, ma sono sempre un bel gruzzolo. Si ferma a 29, ma è felice per la vittoria della sua squadra l’albanese Erblira Bici, 21 anni, martello della Lpm Bam.

Miss Ace, migliore servizio

biganzoli

Federica Biganzoli (Lilliput Settimo Torinese): 5 ace sono un grande contributo nella vittoria a Caserta.

Miss Wall, migliore muro

bertone

Serena Bertone (Volley Soverato): i suoi 7 muri non sono bastati per fermare la super Lardini.

Miss Spiker, migliore attaccante

leggs

Kiesha Leggs (Fenera Chieri): 7/8, per un impressionante 87,5 per 100 per l’ex urbinate. Un rebus per Olbia, che infatti non lo risolve.

Miss Setter, migliore palleggiatrice

moncada

Elisa Moncada (Delta Informatica Trentino): guida la sua squadra a un immediato riscatto dopo la pesante sconfitta patita a Pesaro, dove peraltro la palleggiatrice siciliana era sta una delle poche a fare una bella figura.

Miss Bagher, migliore ricezione

portalupi

 

Elena Portalupi (Millenium Brescia): 26 ricezioni, nessun errore, 85% positiva, 58% perfetta. Così, per la seconda settimana consecutiva, il libero bresciano ha il rendimento migliore, ma il riconoscimento l’avrebbe meritato anche Elena Rolando, 17 anni, in forza a Mondovì, che dal taraflex tira fuori… tartufi preziosi, come quelli della sua Alba.

Miss Flop, la delusione della giornata

mariya_karakasheva

Mariya Karakasheva (Volley Soverato): chiude con 5/40 offensivo. Cos’altro aggiungere per commentare il “premio” alla schiacciatrice bulgara?

Miss Volley, la migliore giocatrice della giornata

rita

Elisa Rita (Lardini Filottrano): qualcuno non condividerà la scelta, fermandosi ai numeri di rilievo prodotti da altre giocatrici, ma Elisa è protagonista del successo a Soverato, dove la Lardini si è presentata senza Tosi e soprattutto senza Cogliandro. Elisa ha sostituito al meglio una delle migliori centrali della serie A2. Cosa deve fare una ragazza che gioca abitualmente poco? Allenarsi sempre al meglio e  farsi trovare pronta quando allenatore e squadra ne hanno bisogno. Come ha fatto la concittadina di Giacomo Leopardi quando coach Bellano l’ha schierata in sestetto. Brava Elisa, un esempio per tutte le giocatrici.

Mister Coach, migliore allenatore

secchi

Luca Secchi (Lpm Bam Mondovì): non deve essere facile passare da una squadra – Soverato – che ha lottato per la promozione in A1, a un’altra che ha aperto la stagione con 5 sconfitte. Ed era sotto di 2 set nella sesta giornata. Però ha vinto, guadagnando 2 punti e tanta fiducia. Il premio l’avrebbe meritato anche William Droghei, allenatore di Cisterna, che a sua volta ha conquistato i primi punti della stagione, ma Secchi e Mondovì erano in trasferta, in casa di una delle sorprese positive del campionato.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>