Mirco Carloni e Stefano Pollegioni: “Un plauso alla polizia per aver preso l’attentatore dei ristoranti”

di 

22 novembre 2016

Mirco Carloni

Mirco Carloni

FANO – “Desidero congratularmi con la Polizia di Stato per l’arresto dell’attentatore che domenica mattina ha dato fuoco a due ristoranti del centro di Fano”.

Così Mirco Carloni, consigliere regionale di Area popolare Marche, in una nota che continua così: “Voglio in modo particolare ringraziare il questore Antonio Lauriola e il vicequestore Silio Bozzi per aver ridato serenità agli abitanti e agli esercenti del centro storico che erano rimasti turbati per un gesto così grave si danni di due commercianti”.

ANCHE FDI-AN APPLAUDE LE FORZE DELL’ORDINE

“Un plauso agli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Fano, e al loro dirigente Stefano Seretti, che con professionalità e in breve tempo hanno assicurato alla giustizia l’autore degli incendi dolosi ai danni dei due ristoranti pizzeria  “Bella Napoli” e il “Tiravino”. Sapere che l’autore del reato è stato assicurato alla giustizia crea sicuramente un grande sollievo per i cittadini e per gli esercenti del centro storico preoccupati che tale gesto poteva verificarsi di nuovo”.

Così Stefano Pollegioni, coordinatore direttivo FDI-AN Fano, delegato provinciale Comparto Sicurezza FDI-AN, che continua: “Occorre però riflettere sul fatto accaduto. Fano ha bisogno che il personale mancante   nelle Forze dell’Ordine sia almeno ripianato. Solo così si potranno garantire più servizi, anche notturni, e far si che i cittadini si sentano sicuri. Ci tengo, nell’occasione, a ribadire che il lavoro capillare e professionale delle nostre forze dell’ordine sia affiancato dalla collaborazione attenta e continua  anche dei cittadini in modo da creare una diffusa cultura della sicurezza”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>