Volley A2, myCicero verso Mondovì in ansia per Di Iulio, ma con tanta fiducia in Rimoldi

di 

24 novembre 2016

Isabella Di Iulio in azione contro Brescia (Foto Eleonora Ioele)

Isabella Di Iulio in azione contro Brescia (Foto Eleonora Ioele)

PESARO – Fiducia, ma anche ansia in casa myCicero. Fiducia che alla fine Isabella Di Iulio sarà in campo domenica a Mondovì, in casa di una Lpm rilanciata dal successo esterno a San Giovanni in Marignano e quindi – a proposito di fiducia – con il morale in netto rialzo.

Ansia perché al momento non c’è alcuna certezza che la palleggiatrice abruzzese possa allenarsi questo pomeriggio, dopo alcuni giorni d’assenza. Terminata la partita casalinga con Brescia, Di Iulio ha raggiunto il suo paese per un appuntamento molto importante nello studio dentistico di un parente, dove le è stato tolto uno dei quattro denti del giudizio che la stava tormentando da settimane, obbligandola a convivere con un dolore insopportabile. Isabella ha sofferto, ma ha giocato contro Brescia, ma è stata sottoposta a un intervento chirurgico non semplice, anche per le immediate conseguenze, perché possono essere applicati punti di sutura. Come è accaduto nel caso di Isabella. Insomma, anche il post può essere traumatico.

Per questo s’attende di rivederla, dopo che ha saltato gli allenamenti di martedì e mercoledì, per conoscere meglio le sue condizioni e capire se potrà giocare a Mondovì.

Rebecca Rimoldi è giovane, ma infonde tranquillità (Foto Eleonora Ioele)

Rebecca Rimoldi è giovane, ma infonde tranquillità (Foto Eleonora Ioele)

In ogni caso, Rebecca Rimoldi è pronta a fare il suo debutto fin dal primo servizio. La giovane palleggiatrice milanese vanta un precedente molto importante. La scorsa stagione, quando la myCicero si presentò a Monza per la gara di andata della stagione regolare, fu sorpresa dalla prova di Rebecca che sostituì la palleggiatrice titolare, l’espertissima Stefania Dall’Igna, infortunata. Finì 3-1 per le brianzole e Rebecca realizzò 3 punti (1 ace e 2 muri) oltre a dirigere con maestria la sua squadra che ebbe un’eccellente distribuzione (Zago 22 punti, Bezarevic 20, Dekany 13).

Abbiamo seguito l’allenamento di martedì e ci è stato raccontato quello di ieri: in entrambi, Rebecca ha mostrato tranquillità e sicurezza. Non a caso – sottolineava Luca Secchi, allenatore della Lpm, intervistato ieri da pu24.it – “la myCicero è stata costruita molto bene ed è una squadra incredibilmente completa”.

Ed è stata utilizzata con ottime risposte anche la giovanissima Mariaelena Aluigi, palleggiatrice della squadra di serie C, classe 2001, sorella di Chiara, schiacciatrice che oggi gioca in B1, nella Teodora Ravenna, con Diletta Sestini, ma ha un bel trascorso in A1 e A2, e ha fatto parte della Scavolini 2010/11.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>