Italservice innarestabile: Capitolina Marconi spazzata via e primato mantenuto

di 

26 novembre 2016

Italservice PesaroFano

Italservice PesaroFano

ITALSERVICE PESAROFANO – CAPITOLINA MARCONI 7-4 (2-0 p.t.)
ITALSERVICE PESAROFANO: Gennari, Tonidandel, Burato, Stringari, Lamedica, Vagnini, Bonci, Egea, Cuomo, Tres, Mercolini, Montefalcone. All. Cafù
CAPITOLINA MARCONI: Mongelli, Pio, Cerchiari, Ciaralli, Ugherani, Russo, Biasini, Andreucci, Di Pascasio, Petrucci, Becchi, Valentini. All. Budoni
ARBITRI: Gianni Maurizio Vecchione (Terni), Marco Gallinella (Foligno) CRONO: Luca Serfilippi (Pesaro)
MARCATORI: 1’40’’ p.t. Lamedica (PF), 6’43’’ Cuomo (PF), 1’28’’ s.t. e 2’08’’ Lamedica (PF), 4’02’’ Stringari (PF), 9’40’’ Burato (PF), 12’39’’ Tres (PF), 13’55’’ e 18’29’’ Ciaralli (CM), 19’05’’ e 19’59’’ Biasini (CM)

PESARO – Senza pietà. L’Italservice strapazza la matricola Capitolina Marconi vincendo per 7-4.

Un successo che conferma la squadra di mister Cafù al primo posto, da sola, dopo dieci giornate.

Tutto facile per Tonidandel e compagni. Contro una formazione composta da soli italiani, la corazzata PesaroFano non ha problemi ha incanalare il match nella giusta direzione.

Il primo tempo finisce 2-0 con le reti che portano la firma di Giacomo Lamedica e Michele Cuomo.

Nel secondo tempo i padroni di casa che con questo ennesimo risultato positivo, mantengono l’imbattibilità del campo del PalaCampanara, dilagano. Si arriva anche sul 7-0 con Tres dopo 3′ dall’intervallo.

Poi con la partita ben salda, l’Italservice si rilassa un po’ e gli ospiti ne approfittano per il gol del capitano Emanuele Ciaralli al 13’55. Lo stesso giocatore sigla il bis dopo 5′. Lo segue Tiziano Biasini, autore di due trasformazioni, l’ultima allo scadere.

Negli ultimi minuti dell’incontro tra le fila dei locali c’è spazio anche per i giovani come Diego Vagnini e Tommaso Bonci.

Contro i laziali non ha giocato Hector che aveva il peso delle cinque ammonizioni.

In porta è partito da titolare come a Grosseto Alessandro Gennari del ’97.

Il calendario ora vedrà il team del presidente Lorenzo Pizza affrontare la delicata trasferta di Aosta in programma sabato prossimo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>