Controlli antidroga: giro di vite della polizia fanese fra scuole e bar sospetti

di 

30 novembre 2016

FANO – La Polizia di Fano nell’ultimo weekend ha intensificato i servizi di controllo in città, in particolare presso esercizi pubblici ed istituti scolastici, come da disposizioni della Questura.

Contesto in cui stati 5 i bar oggetto dei controlli degli agenti del Commissariato fanese diretto dal Vice Questore Aggiunto. Stefano Seretti e diversi servizi di osservazione e verifica antidroga sono stati svolti nei pressi dei plessi scolastici. Controlli che nel complesso hanno portato all’identificazione di 72 persone, di cui 15 minorenni, all’arresto di due persone e alla segnalazione alla locale Prefettura di un minore per uso di stupefacenti.

In particolare, in un bar lungo la Statale Adriatica un foggiano 43enne, già conosciuto alle Forze di Polizia, è stato sottoposto a controllo e trovato in possesso di diverse dosi di cocaina, hascisc e marijuana, di cui in parte tentava di disfarsi ingerendole, venendo però prontamente bloccato. A suo carico i poliziotti riscontravano, inoltre,  un ordine di esecuzione per 5 mesi di reclusione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza per diversi reati commessi in Lombardia nel 2013, tra cui furto, danneggiamento, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Per tali motivi, l’uomo è stato tratto in arresto e condotto presso l’Istituto penitenziario di Villa Fastiggi.

polizia_distintivo_555Inoltre nel corso di specifici servizi antidroga effettuati presso alcune scuole medie inferiori e superiori fanesi, gli agenti del Commissariato hanno identificato un ventina di studenti, oltre ad una ulteriore decina di persone, che pur non frequentando detti istituti, vi si trovavano nei pressi. In tale contesto un gruppo di studenti, composto da due maggiorenni e altrettanti minorenni, è stato oggetto di verifiche, nel corso della ricreazione scolastica, da parte degli agenti, che li avevano sorpresi in atteggiamenti sospetti nelle vicinanze dell’ingresso del campus scolastico. Uno di questi, un 17enne fanese, nella circostanza, tentava di disfarsi di uno spinello appena confezionato con tabacco e marijuana, ingoiandone il contenuto. Immediatamente bloccato dagli agenti, è stato segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di stupefacenti.

Sempre nel corso dei controlli in argomento è stato infine rintracciato L.L. di anni 37, originario del napoletano, anch’egli noto alle Forze di Polizia e destinatario di un provvedimento di ripristino della carcerazione emesso dal Tribunale Ordinario di Vasto (Chieti)  per reati di spaccio di droga, dovendo espiare una pena di cinque anni di reclusione. L’uomo è stato quindi arrestato e tradotto al carcere pesarese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>