Italservice ancora vincente: 5-2 ad Aosta

di 

3 dicembre 2016

Hector (Italservice PesaroFano) con la palla tra i piedi

Hector (Italservice PesaroFano) con la palla tra i piedi

AOSTA – ITALSERVICE PESAROFANO 2-5 (1-3 p.t.)
AOSTA: Luberto, Birochi Filho, Mirabelli, Iurmanò, Sanchez, Sztiraka, Rosa, Calli, Pellegrino, Veronesi, Mazzi, Ghoerghita. All. Rosa
ITALSERVICE PESAROFANO: Gennari, Tres, Tonidandel, Burato, Hector, Egea, Stringari, Lamedica, Mercolini, Cuomo, Vannini, Gentiletti. All. Cafù
ARBITRI: Giuseppe Parente (Como), Vincenzo Aricò (Brà) Crono: Alessio Boni (Torino)
MARCATORI: 0’55” p.t. aut. Mirabelli, 9’56” Birochi Filho, 14’40” Hector, 16’07” Lamedica, 2’30” s.t. Sanchez, 10’11” s.t. Stringari, 20′ Hector
AMMONITI: Hector, Mirabelli

AOSTA – L’Itaservice si sbarazza anche dell’Aosta e resta saldo in vetta. Una partita sempre in mano al PesaroFano, anche se i padroni di casa non hanno facilmente mollato la presa. Soprattutto nel secondo tempo quando i locali sotto di 3 gol a 1 le hanno provate tutte per provare a risalire la china. Quindi i marchigiani si sono trovati a difendere il portiere volante di Aosta che spesso e volentieri ha creato un po’ di scompiglio.

Un successo importante ma sudato quello carpito dai ragazzi del presidente Lorenzo Pizza.

Al termine del match mister Cafù è contento per i tre punti, ma non del gioco della sua squadra.

Dietro vince anche Arzignano a Capitolina Marconi che quindi resta in scia e proprio contro la seconda della classe, l’Italservice dovrà vedersela tra due turni in trasferta.

Intanto martedì 6 dicembre alle ore 18 nella sala del Consiglio Comunale di Pesaro l’Italservice celebrerà i suoi dieci anni di vita, dalla fondazione del club alla fusione tra Pesaro e Fano che ha determinato la splendida realtà odierna, in lotta per salire nella massima serie del calcio a 5 nazionale.

L’assessore allo Sport Mila Della Dora accoglierà i protagonisti di ieri e di oggi e per l’occasione sarà proiettato un breve filmato con immagini storiche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>