Italservice, colpo a sorpresa: da Rieti arriva Aldo Halimi, esordirà domani con Reggio Emilia

di 

9 dicembre 2016

Aldo Halimi col presidente Lorenzo Pizza

Aldo Halimi col presidente Lorenzo Pizza

PESARO – Italservice scatenata sul mercato. La società del presidente Pizza ha ingaggiato Aldo Halimi, in uscita da Rieti (serie A). Classe ’88, laterale offensivo, il suo palmares racconta di 2 scudetti, 1 Coppa Italia e 2 Supercoppe vinte con la Luparese, dov’è stato compagno di Weber, anche lui appena arrivato al PesaroFano. Debutteranno quindi insieme sabato (PalaCampanara, ore 15,30) contro Reggio Emilia.

La carriera

Nato in Albania, Roald, questo il suo nome, poi tramutato in Aldo, sbarca nel nostro paese da bambino, a Castelfranco Veneto e quindi gode della cittadinanza italiana. La sua storia nel calcio a 5 comincia nel vivaio della Luparense, società con la quale ha vinto tutti i trofei più importanti. Ha giocato anche nella Marca Trevigiana, che ha contribuito a trascinare in serie A, nel Gruppo Fassina, con cui ha conquistato una Coppa Italia in serie A2, nella New Team Gorizia, con cui è stato promosso dalla B all’A2, con il Kaos Ferrara, ed infine a Rieti, da cui si è appena separato.

La scelta

“Non sarei uscito da Rieti, a meno che non avessi trovato un progetto sportivo importante, che durasse nel tempo. La prima telefonata ricevuto da mister Cafù ha colpito nel segno e mi ha convinto abbastanza facilmente – racconta Halimi -. La classifica parla a favore dell’Italservice, la volontà di approdare in serie A è chiara: poi speriamo che il PesaroFano possa dire la sua anche nella massima serie, ed io insieme a loro”.

L’esordio

Diventa perciò davvero interessante la sfida di sabato pomeriggio contro la Fratelli Bari di Reggio Emilia, perché l’esordio sarà doppio: Miguel Weber tra i pali e Aldo Halimi sul parquet. “Una partita da non sottovalutare nonostante la differenza di punti in classifica – invita capitan Tonidandel – Non dobbiamo commettere l’errore mentale di proiettarci troppo in avanti, sappiamo tutti che dopo ci aspetta Arzignano e poi Milano, ma prendiamo un impegno alla volta perché tutti contro di noi danno più del 100% e bisogna stare sempre all’erta”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>