Il tartufo sposa il vino: il matrimonio “celebrato” dall’Ais, l’Associazione Sommelier delle Marche

di 

9 dicembre 2016

Nel forziere di prelibatezze delle Marche splendono due perle: Il tartufo e il vino. L’ Associazione Italiana Sommelier delle Marche ha lavorato per valorizzare al massimo questi due prodotti presenti sulle nostre tavole tutto l’anno, offrendo alcune proposte di abbinamento che verranno poi inserite in una ricca sezione  dedicata nella Guida Le Marche nel Bicchiere 2018.  Il progetto Vini da Tartufo nasce LE MARCHE area da sempre vocata al tartufo e ad eccellenti vini. In un viaggio speciale del gusto si scopriranno i migliori tartufi di stagione ed i relativi vini da tartufo.

Una commissione di sommelier, enogastronomi e rappresentanti istituzionali delle Marche è già al lavoro per selezionare cinque vini da tartufo per ciascuna provincia marchigiana, in abbinamento ad un piatto caratteristico di ogni provincia, realizzato con una delle cinque tipologie di tartufo. Questa selezione approderà ufficialmente ad una sezione dedicata, all’interno della prestigiosa guida “Le Marche nel bicchiere” edizione 2018. Il progetto verte magicamente attorno al numero cinque: Cinque sono le tipologie di tartufo, cinque le provincie delle marche e cinque gli Istituti Alberghieri incaricati di preparare i piatti a base di tartufo. La giuria premierà un vino tra i tre con punteggio più elevato della guida. I piatti verranno preparati dagli studenti degli istituti alberghieri poiché AIS crede che proprio a loro sia demandando in futuro il delicato compito di comunicare e valorizzare le tipicità della nostra terra. Essi, si destreggeranno nella preparazione di piatti a base di Tartufo Bianco, di Bianchetto, di Tartufo Nero Estivo, di Tartufo Nero Autunnale detto anche Uncinato ed infine di Tartufo Nero Pregiato. La selezione dei vini avverrà invece attraverso la compilazione di una scheda ELABORATA PER L’APPUNTO. Dal confronto tra le preparazioni culinarie e la degustazione dei vini si decreteranno i migliori abbinamenti, capaci di mettere in equilibrio il palato. Il prossimo appuntamento è nella provincia di Pesaro e Urbino l’incontro è fissato per il 12 dicembre, un periodo in cui da il meglio di se il Tartufo Bianco Pregiato, che si esprimerà in tutta la sua aromaticità grazie alle preparazioni dell’IPSSAR Celli di Piobbico, nella fattispecie delle tagliatelle al tartufo bianco. Il lavoro di AIS è volto alla promozione deI tartufi come prodotti disponibili tutto l’anno, ma anche a favorire la conoscenza del loro utilizzo in cucina, oltreché valorizzare i tanti vini espressamente adatti al tartufo. Insomma a decantare la possibile armonia di due grandi prodotti della stessa terra.

Per informazioni Som.Prof. Raffaele Papi  3486416335 urbino@aismarche.it

Ufficio Stampa: #RoRi #Press

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>