Volley A2, il meglio (ma anche il peggio) della decima giornata: Miss Volley è super Tereza Vanzurova, Miss Flop la myCicero Pesaro

di 

12 dicembre 2016

PESARO – Decima giornata da ricordare, nel bene e nel male. Intanto Olbia paga la… decima alla Lardini, scatenata capolista con 10 vittorie su 10. Ua decima importante anche per Legnano, che stravince l’anticipo con Trento e mette pressione alla myCicero, che si fa del male da sola, pagando dazio oltre gli indubbi meriti di Soverato, che non a caso premiamo con il riconoscimento di Mister Coach all’allenatore Stefano Saja, mentre Pesaro “vince” quello di Miss Flop in una giornata che pure ha visto protagoniste negative tante giocatrici, da Eleni Kiosi (5/24 e 21%) a Miroslava Kijakova (4/23 e 17%), da Karola Dhimitriadhi (6/35 e 17%) al libero bresciano Elena Portalupi (34 ricezioni, 5 errori, 47% positiva, 29% perfetta), peraltro già due volte (quinta e sesta giornata) Miss Bagher, migliore ricezione. Come a dire che una giornata negativa può capitare a chiunque.

Ecco il meglio (ma anche il peggio) della decima giornata di andata:

Miss Scorer, migliore realizzatrice

vanzurova

Tereza Vanzurova (Lardini Filottrano): realizza 24 punti, miglior punteggio individuale della giornata, soprattutto mette a terra gli attacchi che decidono la sfida di Olbia, fattasi difficile per la capolista dopo il primo set vinto dall’Entu.

Miss Ace, migliore servizio

saguatti

Giulia Saguatti (Battistelli San Giovanni in Marignano): 4 battute vincenti per spingere al successo la squadra romagnola, che espugnando Caserta mette fine al digiuno che durava dalla quarta giornata (vittoria sulla Lilliput). E in un successo così importante non poteva che esserci la firma della giocatrice più prolifica (settima realizzatrice della serie A2).

Miss Wall, migliore muro

furlan

Eleonora Furlan (Sab Grima Legnano): si ripete, dopo essere risultata la migliore anche la nona giornata. 5 muri in 3 set, tanta roba per la centrale razza Piave che la scorsa stagione soffriva a Rovigo e oggi è protagonista con la squadra che punta a essere la grande sorpresa del campionato di serie A2. Anche Strobbe ha murato 5 volte, addirittura 6 le pontine Maruotti e Bulajic, ma la prima in 4 set e le seconde in 5.

Miss Spiker, migliore attaccante

mabilo

Noura Mabilo (Entu Olbia): chiude con 10/16, come Kiesha Leggs, che però gioca un set in più. Così il riconoscimento va alla ventenne triestina, talento sbocciato nel Club Italia e cresciuto a Novara.

Miss Setter, migliore palleggiatrice

demichelis

Ilaria Demichelis (Volley Soverato): classe ed esperienza per confezionare la sorpresa della giornata, non solo liberando le compagne – in primis Manfredini – ma anche colpendo (3/3 e 1 muro).

Miss Bagher, migliore ricezione

bresciani

Giulia Bresciani (Fenera Chieri): la sua squadra s’arrende al tie-break, ma lei fa di tutto e di più per evitare l’ennesima sconfitta in trasferta: 14 ricezioni, nessun errore, 93% positiva, 64% perfetta. Purtroppo, il resto della ricezione è mediocre (8 errori, 57% e 33%).

Miss Flop, la delusione della giornata

Volley Pesaro serie A2 2016-2017

myCicero Volley Pesaro: come premesso, le protagoniste negative sono tante, ma nn ci sono dubbi che la delusione sia la squadra pesarese. Non tanto per la sconfitta, per il modo in cui è maturata.

Miss Volley, la migliore giocatrice della giornata

vanzurova

Tereza Vanzurova (Lardini Filottrano): La giocatrice della Repubblica Ceca, portata in Italia da Novara, alla sua quinta stagione tra A1 e A2, è una certezza per coach Bellano. In dieci partite, non è scesa mai sotto i 12 punti, realizzati in tre occasioni, e nelle ultime cinque gara è andata tre volte sopra quota 20. Il suo punteggio migliore – 27 – l’ha ottenuto contro Trento. Nella classifica delle migliori realizzatrici, è quinta, dopo Manfredini, Villani, Aricò e Coneo, ma la sua media set (5) è seconda solo all’opposto di Soverato (5,37).

Mister Coach, migliore allenatore

fotoatleta-asp-html

Stefano Saja (Volley Soverato): confeziona la grande sorpresa, infila la quarta vittoria consecutiva e si lancia all’inseguimento di chi è più avanti in classifica. Attenzione alle calabresi, che a gennaio dovrebbero ingaggiare una signora giocatrice e dare ulteriore credito alle possibilità di essere protagoniste nei playoff.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>