Assemblea Apa, il sindaco Ricci mette sul tavolo il piano di riqualificazione degli alberghi

di 

14 dicembre 2016

img_0924-2PESARO – «Martedì prossimo andrà in giunta la delibera sugli incentivi per la riqualificazione e ristrutturazione degli alberghi». Lo annuncia Matteo Ricci, aprendo l’assemblea dell’Apa a Baia Flaminia. «Sarà uno strumento in più che daremo: chi aggiunge una stella o migliora i servizi, per tre anni non pagherà le tasse comunali. Chi sistema la struttura, o migliora la volumetria, non pagherà gli oneri di urbanizzazione. Agli incentivi nazionali della legge di bilancio (che estende la detrazione fiscale sull’efficientamento energetico al caso degli alberghi, ndr) abbineremo le leve della fiscalità locale». Sugli hotel chiusi da anni: «Il Principe? Lo abbatterei a ‘testate’. Ma per legge non lo posso fare. Servono più alberghi, di maggiore qualità. Così abbiamo detto: ‘Non vuoi più fare l’albergatore? Bene, ma allora ci si accontenta e non si fa speculazione’». Quindi: «Chi vorrà fare la residenza- sottolinea il sindaco – deve ridurre drasticamente la volumetria. Non avremo un vantaggio turistico, ma almeno ci saranno benefici in termini di decoro. Se si opta, invece, per il ‘turistico-alberghiero’ la volumetria potrà essere maggiore. La possibilità è solo per il 2017».

LA LINEA – Davanti agli albergatori e al presidente Fabrizio Oliva («con voi grande collaborazione»), Ricci insiste sulla strategia: «Vogliamo crescere su turismo e servizi per costruire un pezzo nuovo di economia. I dati che filtrano dalla Regione sono migliori di altre realtà: la strada è giusta. Non sono ancora soddisfatto ma sono convinto che, con costanza, le cose andranno sempre meglio. Se servirà aggiustare il tiro, lo faremo insieme. Ma è cresciuta la percezione che facciamo sul serio». Riepiloga i filoni: «Musica, bici, terra di piloti e moti, sport». Sul primo: «Il 150esimo di Rossini è un’occasione unica. Non possiamo fallire: porteremo Rossini nel mondo nel 2018, con partnership nazionali e internazionali. Il progetto sarà in parte finanziato dalla legge speciale, in parte dai singoli ministeri». Il sindaco anticipa ‘Rossini in piazza': «L’idea è allestire il centro storico con le scenografie del Rof per una settimana, tra fine febbraio e inizio marzo. Abbinando musica, cultura ed enogastronomia. Lo sperimenteremo nel 2017: se funziona potrà essere una possibilità in più, in un periodo dell’anno dove non c’è molto».

LA PROMOZIONE – Nel post sisma, il sindaco avverte: «La preoccupazione, sul comparto, è per gli effetti negativi causati dal terremoto. Se non c’è una strategia chiara possono proseguire nel tempo. Le disdette arrivano in tutto il territorio, non solo dove sono i danni. La Regione deve fare molto di più sulla promozione. Specie in questo momento: il rischio del danno indiretto è tremendo». Sugli investimenti: «Continueranno ad essere coerenti. Siamo intervenuti su piazza della Libertà, viale Marconi, viale della Repubblica, asfalti sulle vie del mare. In centro siamo partiti con via Pedrotti, andremo avanti con piazza Olivieri, via San Francesco, Corso XI Settembre (zona portici e area Pescheria-Mengaroni), via Castelfidardo, piazza Mosca. Da qui all’estate riqualificheremo sei o sette luoghi strategici. La piazza di Natale? Non solo è piaciuta in giro ma ha ‘costretto’ anche altre città delle Marche ad innovare. E noi siamo contenti: di questo beneficeremo tutti».

img_0931LO SPORT – Su ‘Ginnastica in Festa': «C’è rammarico per la perdita, come noto faceva grandi numeri. La mia impressione è che si fosse già deciso prima dell’incendio. Noi abbiamo fatto di tutto, c’era anche il ‘piano b’ del Campus. D’altra parte è anche il libero mercato: non possiamo pensare che la federazione di ginnastica faccia sempre tutto a Pesaro. Nel 2017 avremo i mondiali di ritmica, altra grande manifestazione. Che si aggiungerà alla World League di pallavolo. Non penso: ‘Come faremo ora?’. Piuttosto: ‘Come possiamo fare per intercettare nuovi eventi?’. Sugli impianti siamo credibili e abbiamo fatto investimenti rilevanti, come sul Benelli. Altri lavori partiranno nel 2017: vedi campo da rugby e ristrutturazione vecchio palas, con cantiere in partenza a marzo. Opportunità in più per musica, cultura e sport. Con auditorium da 2mila posti». Città dello sport 2017: «Stiamo studiando una sorta di ‘Olimpiadi’ delle 4 città vincitrici. L’idea portare lo sport di tre città in quella rimanente, per manifestazioni specifiche, una volta all’anno». Chiude sulla piscina di via Togliatti: «Domani sarà a Pesaro il presidente nazionale del Pentathlon Fabrizio Bittner. Io e il presidente del Coni Malagò abbiamo dato alle ditte la data ultima di marzo per la conclusione. Ci hanno assicurato che così sarà. Venerdì il sopralluogo della commissione. Non è una cosa nostra, ma ci siamo impegnati come se lo fosse perché si rischiava l’incompiuta. Sarà un impianto in più, in un asse strategico per lo sport. Lungo il Foglia».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>