Mezzo secolo di note pesaresi nel volume di Paolo Casisa. Pesaro Music Story si presenta domenica alla San Giovanni

di 

15 dicembre 2016

PESARO – Domenica 18 dicembre, alle ore 16, alla biblioteca San Giovanni di Pesaro sarà presentato il libro di Paolo Casisa “Pesaro Music Story”.

Paolo Casisa, musicista polistrumentista e artista di strada, racconta le storie dei musicisti pesaresi degli anni ’40, ’50, ’60, ’70 e ’80 che hanno interpretato la musicapopolare, lo swing, il jazz, la musica da ballo, il rock and roll, il beat, l’hard rock, il progressive, il pop, la disco-music, il punk, la new wave, l’heavy metal.

Paolo Casisa e il sindaco Ricci con il volume Pesaro Music Story

Paolo Casisa e il sindaco Ricci con il volume Pesaro Music Story

In ogni capitolo è descritta la storia musicale del solista o del complesso protagonista, corredata da foto di tutta la loro carriera. Sono inoltre presenti numerosi ricordi autobiografici dei protagonisti, che hanno commentato una parte appassionante della loro vita. Si parla dei locali pesaresi dove si faceva musica (il Poldo’s Grill, la bottega “da Nello” il caffè-concerto Il Polo, il Capriccio, La Mecca, Villa Olga, il Kursaal, l’Hermitage, la Taverna del Giordani, il Ca’ Nova) e di tanti dancing e discoteche di Marche, Emilia Romagna, Umbria e sud Italia. Tra le immagini ci sono anche quelle di grandi artisti italiani e internazionali che si sono esibiti insieme a loro (tra gli altri, Lucio Dalla, Giorgio Gaber, Ivan Graziani, Adriano Celentano, Brian Auger, Chet Baker, Billy Cobham, ecc.).

L’esperienza vissuta dai musicisti di Pesaro consente di ricostruire un frammento di storia della musica moderna con i suoi cambiamenti di stile, le sue mode, i suoi balli, i suoi ritmi e le trasformazioni sociali che li accompagnarono (il boom economico, il ’68, Il fenomeno beat con i capelloni, l’avvento del rock, il fenomeno della divulgazione dell’elettronica applicata alla musica, l’avvento della disco music).

Le fotografie testimoniano inoltre l’evoluzione degli strumenti musicali e dei diversi modi di riprodurre la musica nell’arco di un cinquantennio. Il volume raccoglie 70 schede dedicate a gruppi musicali, solisti o eventi. Sono citati 750 i musicisti e 887 le fotografie. L’incontro è libero e gratuito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>