Scoperta di un team pesarese: c’è collegamento fra nanoparticelle e ammalati di leucemia acuta mieloide

di 

16 dicembre 2016

Scoperta scientificaPESARO – Martedì 20 dicembre alle ore 10.30 nella sede Arpam di Pesaro, in via Barsanti, 8, il dottor Giuseppe Visani terrà una conferenza stampa insieme alla direttrice dell’Arpam su una scoperta fatta da un team interdisciplinare composto da medici, biologici, farmacisti e bioingegneria di Pesaro e Urbino.

In pratica questi professionisti hanno rilevato, per la prima volta in assoluto, un collegamento tra le nanoparticelle (frammenti di sostanze chimiche presenti nel pulviscolo ambientale) e pazienti ammalati di leucemia acuta mieloide.

In questi pazienti la concentrazione nel sangue delle nanoparticelle è molto più elevata rispetto a quella presente nelle persone sane.

Da un punto di vista medico-scientifico, la scoperta viene ritenuta di particolare rilievo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>