Sisma, 7 marchigiani su 10 hanno aiutato i terremotati

di 

16 dicembre 2016

Terremoto (foto tratta dal web)

Terremoto (foto tratta dal web)

ANCONA – Il grande cuore dei marchigiani. Marchigiani dal cuore d’oro ma diffidenti. Secondo un sondaggio condotto dall’istituto di ricerca e analisi di mercato Sigma Consulting, e diffuso dall’agenzia di stampa Dire, tra il 7 e il 9 novembre, su un campione di 1.000 casi equamente distribuiti sul territorio regionale, è emerso infatti che quasi 7 cittadini su 10 hanno dato il proprio aiuto alle popolazioni colpite dal sisma.

Il 67% degli intervistati infatti ha dichiarato di aver aiutato le popolazioni terremotate contro il 33% di persone che non si sono attivate. Una donazione che, in media, si aggira intorno ai 12,4 euro pro capite. Tra coloro che hanno sostenuto le aree colpite dal sisma il 76% ha fatto donazioni in denaro, il 28% ha donato generi di prima necessità mente il 7% ha compiuto azioni di volontariato. Tra coloro che non hanno donato il 59% ha dichiarato di non averlo fatto per poca fiducia sull’utilizzo dei fondi da parte delle istituzioni e delle associazioni che li gestiscono, il 28% per motivi economici, il 21% perché ritiene debba essere lo Stato a aiutare i terremotati, il 17% per poco tempo o dimenticanza, il 13% perché ritiene che donare sia irrilevante, il 33% perché ha contribuito in altro modo ad aiutare le popolazioni. Lo strumento più utilizzato è stato l”sms solidale (84%). I marchigiani si confermano dunque generosi, ma non mancano le diffidenze nei confronti dei soggetti che gestiscono le somme devolute in beneficienza. Il 69% di tutti gli intervistati ritiene infine che il meccanismo delle donazioni sia poco o per nulla trasparente mentre per il 31% lo è molto o abbastanza. Secondo le persone contattate dai sondaggisti infatti mediamente ogni 10 euro solo 5,5 euro aiutano realmente i terremotati mentre 4,5 euro si perdono nei meandri della burocrazia. In tal senso il 73% dei marchigiani sostiene che se il sistema delle donazioni fosse più trasparente donerebbe di più.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>