Mille Babbi Natale hanno corso o pedalato per Fossobrone, San Costanzo e San Lorenzo in Campo

di 

19 dicembre 2016

PESARO – E’ stata una giornata da record quella dei mille Babbo Natale riversatisi nelle piazze di tre comuni del pesarese: Fossombrone, San Lorenzo in Campo e San Costanzo. Ieri i bambini in attesa hanno riconosciuto subito il loro beniamino vestito di rosso, ma al posto delle renne e della slitta lo hanno visto arrivare di corsa o sui pedali di una bici. Un’apparizione insolita per Babbi Natale da record che da San Giorgio di Pesaro ha visto quasi 1000 partecipanti per la X edizione della corsa dei Babbi Natale, un vero successo per la 13 chilometri in costume con l’arrivo in piazza Perticari a San Costanzo. Unico obbligo per partecipare alla gara è stato di indossare il costume di Babbo Natale, come premio finale per tutti la tipica polenta al ragù che è stata molto apprezzata.
Ma altri 100 Babbo Natale hanno percorso 15 chilometri in bici con il sacco in spalle a San Lorenzo in Campo, per far tappa in due frazioni del comune pesarese e poi rientrare, non senza aver fatto onore alle soste in cantina con l’ottimo vino rosso dei Colli Pesaresi e i prodotti tipici locali e aver incontrato a pranzo un gruppo di famiglie provenienti da Muccia, cittadina terremotata marchigiana, per consegnare loro dei regali.
Corsa Babbi NataleGran folla anche a Fossombrone con Babbo Natale attorniato da elfi magici e dal tradizionale mercatino artigianale natalizio. E chiusura in bellezza per Nel castello di Babbo Natale, mercatino di Frontone in una magica atmosfera che ha festeggiato la quindicesima edizione.
L’iniziativa è una delle “chicche” del calendario di eventi previsto per Il Natale che non ti aspetti, partito il 26 novembre con appuntamenti fino all’8 gennaio 2017.

Il progetto, messo in piedi da 20 Pro Loco coordinate dal Comitato UNPLI sezione Provinciale Pesaro e Urbino in collaborazione con la Regione Marche, la Provincia Pesaro Urbino e in accordo con Christkindlmarkt Mercatino di Natale Bolzano Bozen, ha visto coinvolti Candelara, Mombaroccio, Gradara, Fano, Frontone, Pesaro, Urbino, Pergola, Fossombrone e Urbania.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>