Volley A2, il meglio (ma anche il peggio) dell’11^ giornata: myCicero e Lardini anticipano il derby

di 

19 dicembre 2016

PESARO – A un passo dalla sorpresa, se tale può essere visto che la Sab Grima Legnano aveva fatto saltare il banco all’ottava giornata, ma Bellano e le sue ragazze hanno detto no, con un recupero incredibile, e la Lardini è l’unica squadra di A1 e A2 a essere imbattuta. Undici vittorie in altrettante partite. Bellano come Antonio Conte, Filottrano come il Chelsea, che nella Premier League, il campionato di calcio inglese, ha centrato l’undicesimo successo consecutivo.

L’undicesima giornata d’andata, penultima del 2016 che chiuderà lunedì 26 dicembre con la 12^ di campionato, ha fatto registrare il ritorno alla vittoria della myCicero, che ha riacceso l’app giusta e cancellato una settimana di sofferenze. Non che la prossima sarà tranquilla, visto che le colibrì ospiteranno la Lardini nell’attesissimo derby delle Marche.

Tanta Pesaro, con l’immancabile presenza di Filottrano, nel meglio (ma anche il peggio) della giornata:

Miss Scorer, migliore realizzatrice

Ramona Aricò

Ramona Aricò

Ramona Aricò (Delta Informatica Trentino): i 27 punti realizzati dalla messinese, in quello che per lei – ex di Palmi – è stato come un derby, hanno lanciato le trentine verso il successo contro Soverato che si era presentato al Sanbàpolis come una delle squadre più in forma. 1 ace, 23/51 e 3 muri per 27 punti, anzi 27… cannoli: questo il tabellino dell’opposto siciliano, già Miss Scorer della terza giornata. Complimenti

Miss Ace, migliore servizio

Vittoria Prandi (Millenium Brescia): 4 servizi vincenti per la palleggiatrice di Mirandola, che non si limita a dirigere il gioco, ma trova il modo di mandare in tilt la ricezione di Olbia, piegata dalle battute di Vittoria come il maestrale piega gli ulivi galluresi: 68 ricezioni, 10 errori, 47% positiva, 16% perfetta.

Vittoria Prandi

Vittoria Prandi

Miss Wall, migliore muro

Alessia Travaglini e Serena Bertone (Volley Soverato) e Ludovica Guidi (Golem Software Palmi): 5 muri a testa per le tre calabresi. Anche se le loro squadre hanno perso, resta la buona prestazione individuale. In particolare, Serena Bertone è al terzo riconoscimento, ottenuto già nella sesta e nell’ottava giornata. Raggiunge così Eleonora Furlan. Insomma, con i muri di Serena si possono costruire splendidi… attici. Altro che quelli dell’omonimo cardinale.

Alessia Travaglini

Alessia Travaglini

Serena Bertone

Serena Bertone

Ludovica Guidi

Ludovica Guidi

Miss Spiker, migliore attaccante

Federica Mastrodicasa (myCicero Pesaro): 7/8, 88% offensivo, una partita praticamente perfetta per il capitano pesarese, che ha travolto la difesa con le sue fast immarcabili.

Federica Mastrodicasa (Foto Eleonora Ioele)

Federica Mastrodicasa (Foto Eleonora Ioele)

Miss Setter, migliore palleggiatrice

Isabella Di Iulio (myCicero Pesaro): dopo le difficoltà delle ultime partite, la squadra pesarese ha ripreso a gioca grazie anche alla regia di Isabella, che ha trovato il modo di liberare le compagne con il braccio caldissimo.

Isabella Di Iulio

Isabella Di Iulio

Miss Bagher, migliore ricezione

Alessia Ghilardi (myCicero Pesaro) ed Elena Rolando (Lpm Mondovì): ottima prestazione della giovanissima piemontese, i cui numeri sono addirittura migliori (10 ricezioni senza errori, 90% positiva, 60% perfetta), ma Ghilardi ha aggiunto all’82% di ricezione positiva e al 55% di perfetta, alcune giocate difensive che hanno scatenato l’applauso. Prodezze che nascono dalla classe, ma soprattutto dall’aggressività, dalla grinta. Ingredienti fondamentali per la myCicero che era alla ricerca di se stessa dopo essersi smarrita a Soverato.

Elena Rolando

Elena Rolando

Alessia Ghilardi

Alessia Ghilardi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Miss Flop, la delusione della giornata

Emanuela Fiore (Lilliput Settimo Torinese): 2/22 offensivo per l’espertissimo opposto piemontese, obbligato al 9% offensivo dalla difesa pesarese. E se le tue sicurezze (un’altra è Vilcu) vanno in tilt, diventa dura la vita per qualunque squadra.

Emanuela Fiore

Emanuela Fiore

Miss Volley, la migliore giocatrice della settimana

Lardini Filottrano: il riconoscimento è collettivo. Per 4 volte è andata a un passo dalla sconfitta, che sarebbe stata la prima della stagione, ma ha saputo reagire – lo ha sottolineato il libero Feliziani – come solo le squadre forti sanno fare. Non è un caso – lo abbiamo scritto in apertura d’articolo – Filottrano è l’unica squadra della pallavolo nazionale che ha vinto sempre. (la foto di Studio 135 è presa dalla pagina Facebook di Elisa Rita)

Lardini Filottrano

Lardini Filottrano

Mister Coach, migliore allenatore

Matteo Bertini (myCicero Pesaro): dopo la netta sconfitta patita a Soverato, ha vissuto una settimana lunga e difficile, sottoposto a grande pressione. Jha lavorato duro in palestra, cambiando atteggiamento nei confronti delle ragazze, sottoponendosi a un grande stress. A fine partita sembrava avere perso, tante erano le energie nervose consumate. Ma ha avuto ragione, non solo perché la sua squadra è tornata alla vittoria. Si è vista una myCicero arrabbiata, magari anche con e stessa, soprattutto aggressiva e poco disposta a concedere qualcosa alle avversarie. La controprova lunedì 26 dicembre, nel derby.

Matteo Bertoni (Foto Filippo Baioni)

Matteo Bertini (Foto Filippo Baioni)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>