La Polizia recupera un quadro rubato del 1700 e opere sacre trafugate dalle chiese del territorio di Urbania

di 

21 dicembre 2016

Il commissariato di polizia di Urbino

Il commissariato di polizia di Urbino

URBINO  – Dopo una lunga indagine la Polizia di Urbino ha recuperato un quadro ed altri oggetti sacri trafugati in alcune chiese dell’entroterra.

Fra il materiale rinvenuto dai poliziotti spicca un’intera cancellata in ferro dell’altare laterale della chiesa di Sant’Aracliano in Urbania, un’acquasantiera in marmo ed altri arredi, sottratti dallo stesso complesso. Parte del materiale è stato rinvenuto era alcuni depositi di un rigattiere del comune durantino. La cancellata era invece già stata riallocata in un’abitazione del centro cittadino.

La serrata attività di indagine ha permesso poi il ritrovamento di un quadro del 1700  raffigurante la settima stazione della “Via Crucis”, rubato lo scorso ottobre dalla Chiesa Cattedrale.

Ulteriori accertamenti sono in corso allo scopo di stabilire la provenienza di altri oggetti sacri. Le ipotesi di reato vanno dal furto alla ricettazione.

Fondamentale per risalire alla provenienza di queste opere d’arte è risultata essere l’attività di catalogazione, già da tempo avviata dalla Diocesi di Urbino – Urbania e Sant’Angelo in Vado.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>