Aiuti alle nuove povertà: per il 2017 Pesaro vara il “reddito di dignità”

di 

22 dicembre 2016

Antonello Delle Noci

Antonello Delle Noci

PESARO – Il Comune di Pesaro è pronto a varare per il 2017 il reddito di dignità. Si tratta del provvedimento che caratterizzerà l’azione sociale dell’amministrazione comunale nella seconda parte del mandato del sindaco Matteo Ricci.

“Il reddito di dignità, che è oggi allo studio del Comune di Pesaro, delle Università di Urbino e di Ancona e di associazioni sindacali e di categoria, è una misura che si avvicina alle nuove povertà – spiega all’agenzia di stampa Dire l’assessore al Bilancio Antonello Delle Noci – Una misura che si rivolge a quelle famiglie con un reddito Isee fino a 18.000 euro. Si tratta di famiglie che hanno uno stipendio ma che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese”.

Per alimentare il Fondo destinato al reddito di dignità si utilizzeranno risorse europee e comunali: 1.350.000 euro provenienti dal Fse e 150.000 euro da piazza del Popolo. Potranno beneficiarne le famiglie con un reddito Isee intorno ai 18.000 euro che, più o meno, corrisponde a un reddito complessivo di 30.000 euro circa. “Grazie alle risorse del Fondo sociale europeo alimenteremo il fondo per il reddito di dignità – conclude Delle Noci- Stiamo portando avanti un lavoro di studio accurato con la Regione per utilizzare al meglio le risorse comunitarie. La misura potrebbe diventare operativa entro settembre 2017. Il contributo mensile del reddito di dignità si aggirerà tra i 300 ed i 350 euro: un’integrazione allo stipendio percepito che rappresenta un vero e proprio sostegno alla famiglia”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>