Fano e Cuba: stretta di mano in nome del Carnevale. Una delegazione caraibica sfilerà a febbraio in viale Gramsci

di 

22 dicembre 2016

FANO – Una nuova veste internazionale per il Carnevale di Fano, a cui si dà l’opportunità di uscire dall’ambito locale per merito di una proposta di gemellaggio con il Carnevale de L’Avana. L’iniziativa è stata promossa dall’Ente Carnevalesca tramite Daniele Carboni. In uno dei suoi viaggi a Cuba, il consigliere dell’Ente, ha avuto l’occasione di conoscere il direttore artistico della kermesse Latino Americana Efrain Sabàs. Il Carnevale di Fano è subito piaciuto all’organizzatore cubano il quale ha accolto con grande entusiasmo la proposta di collaborazione. Voce che è arrivata anche al vicepresidente dell’UNEAC Unione Scrittori e Artisti Cubani dell’Havana, Pedro De La Hoz il quale ha intervistato il consigliere dell’Ente fanese. Intervista che è finita su Gramma il quotidiano più importante di Cuba, con tanto di fotografia del carro di mago Merlino del Carnevale di Fano.

“Si critica sempre il nostro Carnevale dicendo che è conosciuto solo a poche centinaia di chilometri da Fano – commenta il sindaco Massimo Seri – grazie a questo incontro, adesso lo conoscono dall’altra parte del Mondo. Questa è davvero una bellissima opportunità che va sfruttata in maniera adeguata, non solo per far conoscere la nostra manifestazioni e la nostra città a livello internazionale, ma anche per esportare un’arte che poche città in Italia possono vantare, quella dei maestri carristi”.

La proposta avanzata da Carboni è quella di creare un progetto congiunto e continuo che possa valorizzare i due carnevali, avendo entrambi tratti simili se pur molto lontani dal punto di vista geografico e culturale. Un progetto, di andata e ritorno che vedrà al nostro Carnevale una rappresentanza di cittadini cubani, che porteranno un po’ d’aria della loro festa e sfileranno con le loro maschere tipiche lungo viale Gramsci. Una rappresentanza del Carnevale di Fano invece, andrà in trasferta in America per sfilare assieme ai grandi carri cubani con le proprie mascherate e con lo scopo di insegnare ai bambini come costruire carri e maschere caratteristici della nostra manifestazione. Proprio quest’ultimo aspetto rappresenta un’importanza particolare per il Carnevale fanese, poiché l’organizzazione cubana ha richiesto specificamente la presenza dei nostri maestri carristi a Cuba. Oltre alla grande soddisfazione per le maestranze della nostra città, questo rappresenta un’opportunità per far conoscere a livello internazionale questa particolare arte fanese.

Un progetto che è stato accolto dall’organizzazione cubana sopratutto per le similitudini dei due eventi. Il Carnevale de L’Avana di svolge due volte l’anno, a febbraio e ad agosto, un po’ come la versione invernale ed estiva della manifestazione fanese, attirando all’incirca 400/500.000 persone. Nonostante sia un paese con poche possibilità economiche, i loro 12 carri e le scuole di ballo cubane che li animano, sfilando lungo il “Malecon” lungomare dell’Havana, lo rendono un evento unico nel suo genere.
L’aspetto che li lega di più è però quello rivolto ai giovanissimi. Anche la manifestazione cubana infatti presenta la sua edizione del Carnevale dei Bambini, un momento molto sentito ed importante che avviene una settimana dopo alla parata ufficiale, in cui i carri sono fermi lungo il percorso mentre sfilano scuole di ballo di bambini mascherati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Questa è un’opportunità che non va sprecata – spiega Daniele Carboni -, il Carnevale di Cuba non ha nulla da invidiare a quello di Rio in termini di affluenza di persone e dell’effetto che ha sulla gente. La nostra idea è quella di arrivare ad ospitare tutti gli anni sfilate del Carnevale cubano, magari mettendogli a disposizione anche un Carro come quello della Musica Arabita, che si addice alla perfezione al loro stile di sfilata e di riuscire ad andare noi, da loro, con una nostra mascherata e con fotografie, bozzetti e immagini storiche per allestire una mostra fissa della nostra manifestazione a L’Havana”.Già da questo febbraio, il Carnevale di Fano ospiterà una trentina di cubani che parteciperanno alla sfilata, evento che potrebbe essere ufficializzato dal console cubano di Roma, anche lui invitato alle nostre sfilate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>