Sistema fognario: due progetti di Marche Multiservizi per 5 milioni di interventi migliorativi

di 

22 dicembre 2016

PESARO – Svolta sul sistema fognario: «Due importanti progetti esecutivi sono stati approvati da Marche Multiservizi per Pesaro, contestualmente all’avvio delle procedure di gara. Interventi su centro storico e zona Calcinari-Pantano, che miglioreranno considerevolmente il sistema complessivo. Un’operazione generale per quasi cinque milioni di euro più Iva: anche queste sono cose concrete. Nel frattempo va avanti anche il piano per l’ampliamento del depuratore di Borgheria: grazie alla multiutility», rileva Matteo Ricci. Così l’ad Mms Mauro Tiviroli: «I due progetti sulla città, congiuntamente a quello per il potenziamento del depuratore di Borgheria, rappresentano una soluzione complessiva per tutta la tematica fognaria depurativa. Superando l’infrazione comunitaria e, in parallelo, perseguendo una capacità depurativa più performante. Non sarà solo un miglioramento quantitativo: è un contributo fondamentale sul tema della qualità delle acque del Foglia. E quindi anche sulla prevenzione a Baia Flaminia. Si tratta di un piano complessivo che portiamo avanti da anni».

I LAVORI – Nel dettaglio, in centro storico è previsto il «convogliamento all’impianto di via Paganini, attraverso un nuovo sollevamento per le acque nere diluite provenienti dal vallato. Quindi i reflui, utilizzando le condotte esistenti, verranno inviati al depuratore di Borgheria». Non solo: «Si procederà alla sostituzione integrale della attuali paritoie in via Cecchi, che saranno cambiate con altre più moderne ed efficaci. E infine saranno installati ‘manufatti partitori’ per intercettare tre scarichi sul Foglia e indirizzare le acque nere diluite al depuratore». L’opera, finanziata dal ministero dell’Ambiente, avrà un costo di 2 milioni e mezzo più Iva. Nel cronoprogramma di massima di Marche Multiservizi «l’ultimazione è prevista prima dell’estate 2018». In zona Edilstato-Calcinari e Pantano, invece, l’intervento prevede lo «sdoppiamento fognario dei reflui nelle aree di Pantano e Calcinari; l’esecuzione di interventi puntuali sulla fognatura mista (zona Edilstato); l’eliminazione di cinque scarichi sul Genica. Con sei chilometri di nuove condotte, due stazioni di sollevamento e tre scolmatori sulla rete fognaria mista esistente». Questo secondo progetto sarà coperto finanziariamente dalla struttura tariffaria approvata dall’Aeegsi (Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico), «che consente il recupero dell’investimento in 20 anni. E avrà un costo di due milioni e 380mila euro più Iva». In questo caso il cronoprogramma di massima prevede l’ultimazione dei lavori a fine 2018. In parallelo, notano dalla multiutility presieduta da Massimo Galuzzi, «proseguono i lavori di progettazione per l’ampliamento e il potenziamento del depuratore di Borgheria. In modo tale che sia pronto a ricevere e trattare la maggior quantità di reflui che, con i lavori annunciati, arriveranno all’impianto».

Un commento to “Sistema fognario: due progetti di Marche Multiservizi per 5 milioni di interventi migliorativi”

  1. Anna Maria Mattioli scrive:

    Nel progetto è previsto l’intervento per la realizzazione dei sottoservizi fognari su Via Mancini?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>