Dopo Caserta, la Vuelle vuole continuare il suo Natale Biancorosso. Martedì sera c’è Pistoia nell’Arena

di 

23 dicembre 2016

PESARO – Turno non festivo, in mezzo alle feste natalizie per il campionato italiano, che giocherà la sua tredicesima giornata martedì 27, con la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia che rimane un obiettivo alla portata di almeno dodici squadre, vedendo la classifica attuale, con quota 16 punti che dovrebbe rappresentare la certezza matematica di presentarsi a Rimini il prossimo febbraio, mentre non potrebbero bastarne 14 di punti, giusto per sottolineare come le chances della Vuelle di qualificazione siano praticamente nulle, dovendo tra l’altro presentarsi a Milano alla prima gara del 2017.

Torniamo alle cose serie, ad una classifica che sarà corta, ma che vede la Consultinvest ancora al penultimo posto, seppure con quattro punti di vantaggio su Cremona, ultima in classifica e pronta a giocarsi una bella fetta di salvezza nelle prossime due partite, visto che la Vanoli è attesa a Cantù e ospiterà Varese, due dirette concorrenti in una lotta per la salvezza che potrebbe ancora interessare Pistoia, se Pesaro dovesse portare a casa la vittoria martedì prossimo.

Quello con i toscani infatti è un match molto importante in chiave futura, quello che potrebbe dare quel minimo di tranquillità alla Vuelle, per affrontare un 2017 che si presenta ricco di insidie e di incognite, soprattutto perché non sappiamo mai che squadra scenderà sul parquet, se quella votata al harakiri vista con Varese e Brindisi o quella concentrata “ammirata” con Venezia e Caserta, anche se siamo ancora lontani dalla vera ammirazione, quella che vi fa uscire dall’Adriatic Arena felici e contenti per aver assistito ad un bello spettacolo, ma non ci sembrano gli anni adatti questi, per una pallacanestro italiana che festeggia il nuovo main sponsor – Postemobile – abbinamento che farà entrare ” ben” venticinquemila euro nelle casse biancorosse, ma che rimane un movimento dove nessuno ha osato mettersi contro Gianni Petrucci, rieletto presidente Fip col 92% dei voti, per mancanza di alternative.

Pistoia è reduce dall’importante vittoria ottenuta con Cantù, quinta vittoria casalinga su sei, ma fuori casa non ha mai vinto e la Consultinvest dovrà essere brava a sfatare un doppio tabù: quello delle due vittorie consecutive, che mancano dalla scorso aprile e quello dell’Adriatic Arena, visto che l’ultimo successo risale a 50 giorni fa (6 novembre contro Venezia), anche se probabilmente ci sarà qualche posto vuoto in più al palazzone della Torraccia, con qualche tifoso che seguirà il match online dalle località di vacanza.

Quella con la the Flexx è l’ultima gara del 2016, anno solare nel quale la Vuelle ha raccolto finora 11 vittorie e 17 sconfitte, ha raggiunto il dodicesimo posto nello scorso campionato, salvandosi con una giornata d’anticipo, ha cambiato ancora una volta totalmente il roster nel mercato estivo e in questo avvio di stagione, ha gettato al vento almeno un paio d’occasioni d’oro per togliersi dalla zona pericolo.

Vedremo cosa ci riserverò il futuro, cominciando proprio dalla partita con Pistoia, secondo spartiacque stagionale, dopo quello con Cremona.

 

IL MATCH DELLA SETTIMANA

 

CONSULTINVEST PESARO (8 PUNTI) – THE FLEXX PISTOIA (10 PUNTI)

MARTEDI’ 27 DICEMBRE – ORE 20.30 – ADRIATIC ARENA DI PESARO

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Bucchi catechizza la sua panchina

Bucchi catechizza la sua panchina (Foto Filippo Baioni)

Squadra molto versatile quella di coach Esposito, l’unica che ha schierato dieci diversi giocatori nello starting five, ricca di talento sia nel settore esterni che sotto canestro, a dirigere il gruppo, il play Ronald Moore, piccolino di statura (183 cm), ma capace di metterti in difficoltà, con il suo gioco in transizione e un discreto tiro da fuori, affiancato nel ruolo di guardia da Chris Roberts, arrivato a novembre dalla Fortitudo Bologna, ma subito inseritosi nei giochi offensivi del suo coach. Nello spot di ala piccola, attenzione al talento di Terran Petteway, eccellente tiratore di liberi (94%) e grande atleta, mentre sotto i tabelloni, si fa valere la coppia di italiani formata dal ritrovato Andrea Crosariol e dall’ex Milano Daniele Magro, in un settore lunghi completato da Nathan Boothe, centro tecnico con un eccellente tiro da tre frontale (9 su 18).

Dalla panchina partono giocatori importanti come Michele Antonutti e David Cournooh, con Eric Lombardi che ha visto scendere il suo minutaggio dall’arrivo di Crosariol, mentre il nigeriano Okereafor – arrivato ad inizio dicembre – sta conquistando sempre più spazio, in una The Flexx Pistoia, nel quale l’ex Vuelle Brandon Solazzi gioca solo scampoli di partita.

 

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Piero Bucchi è un allenatore esperto, con oltre 600 partite al suo attivo in serie A e conosce l’umore delle piazze. Quello che si è respirato a Pesaro dopo la sconfitta casalinga contro Brindisi, deve averlo colpito particolarmente, perché a distanza di due settimane dal suicidio sportivo contro i pugliesi, non perde l’occasione di ritornarci sopra, di fare mea culpa per sé e per i suoi giocatori, consapevole che il pubblico pesarese era uscito particolarmente arrabbiato dall’Adriatic Arena, incazzatura che non gli è ancora passata e mitigata solo in parte dal blitz di Caserta. La partita contro Pistoia dovrà essere l’occasione per riconciliarsi e una vittoria avrebbe un duplice scopo: avanzare in classifica naturalmente, per togliersi dalla fastidiosa penultima posizione e far vedere che la Vuelle è una squadra vera, con tanti problemi tecnici da risolvere, ma capace di reagire davanti alle difficoltà.

E dal punto di vista tecnico qualche passettino in avanti si è visto a Caserta, come quel passaggio nell’angolo di Harrow per Jasaitis, una rarità finora, ma che invece invochiamo da settembre, perché il lituano deve essere il terminale offensivo nei momenti caldi, ma finora il piccolo play pesarese non lo aveva mai cercato, né con la palla, né con gli occhi, concentrato solo sull’attaccare il ferro in prima persona, con quelle parabole altissime che non sempre finiscono dentro la retina.

Passerà da queste scelte tecniche la salvezza della Consultinvest, dal coinvolgimento dei due lituani, dalle scelte di tiro di Ceron, tre giocatori che hanno bisogno di un sistema per esprimersi al massimo, mentre atleti come Thornton, Fields e Jones, sono in grado di crearsi un tiro dal palleggio e parlando di Jones, torniamo su un dato che avevamo riferito lunedì scorso: con i suoi 186 tiri tentati (149 da 2, 37 da 3, 47% dal campo) Jarrod è il giocatore di serie A che ne ha effettuati di più e per un lungo, tirare più di 15 volte a partita non è semplice, soprattutto in una squadra come la Vuelle, che fatica a trovare i suoi lunghi con degli assist – Pesaro con 12 di media è ultima in questa specialità – con gli esterni più propensi alle individualità che al gioco corale, problemi che si cercano di risolvere con allenamenti specifici durante la settimana, per una Consultinvest che lavorerà anche a Natale e Santo Stefano, per presentarsi al top per il match contro i toscani.

 

LA TREDICESIMA GIORNATA IN PILLOLE

La Legabasket ha deciso di far trascorrere Natale e Santo Stefano in famiglia, agli appassionati italiani di pallacanestro, concentrando questo 13esimo turno tutto nella giornata di martedì 27, anticipando alle 18.45 il match tra Varese e Venezia per la diretta Sky, con i lombardi che hanno esonerato coach Paolo Moretti e ingaggiato Attilio Caja al suo posto. La Rai trasmetterà il big match tra Reggio Emilia e Milano, con l’Armani in piena crisi dopo i sei ko consecutivi in Eurolega ed interessante è anche la sfida d’alta classifica tra Avellino e Capo d’Orlando, con Sassari che per rientrare tra le prime otto, dovrà battere Torino, qualificazione per le Final Eight che interessa anche Brindisi-Caserta e Brescia-Trento, mentre la sfida tra Cantù e Cremona è già fondamentale in chiave salvezza.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Lunedì 2 gennaio – ore 20.30: Emporio Armani Milano –Consultinvest Pesaro

Domenica 8 gennaio – ore 18.15: Consultinvest Pesaro – Betaland Capo d’Orlando

Domenica 15 gennaio: Pausa

Domenica 22 gennaio – ore 18.15: Germani Basket Brescia – Consultinvest Pesaro

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>