Volley A2 verso il derby myCicero-Lardini. Isabella Di Iulio: “Filottrano è squadra fortissima, per ora imbattuta”

di 

24 dicembre 2016

Volley Pesaro

PESARO – La myCicero Volley Pesaro è irriverente. Niente magro la vigilia, santificata alla partita del lunedì con una doppia seduta d’allenamento. Se il 23 si era lavorato nella “casa” del PalaSnoopy, oggi – dopo la seduta ai pesi nella palestra del FitCross Pesaro – le ragazze allenate da Matteo Bertini sono tornate a Campanara, dove si è svolta la seduta serale. Di nuovo al PalaSnoopy il giorno di Natale, con allenamento dalle ore 11 alle 13, poi tutte libere fino alla seduta di rifinitura del lunedì mattina.

Natale di lavoro, ma Capodanno a casa, perché dopo il derby con la Lardini la myCicero continuerà a lavorare, per poi beneficiare di alcuni giorni di riposo, perché la preparazione in vista del ritorno in campo – domenica 8 gennaio, a Olbia – riprenderà martedì 3.

Quasi tutte le ragazze hanno ricevuto la visita dei familiari e un albergo di Viale Trieste si è trasformato in una succursale del residence dove alloggiano 8 giocatrici su 12.

Il clima festivo non ha mutato l’atteggiamento, perché a ogni calo di tensione interviene Bertini, che ferma il lavoro: “Ci eravamo detti massima concentrazione… Non ricadiamo negli errori” ha urlato venerdì sera, interrompendo il gioco. Il derby incombe, la Lardini si presenterà con 4 lunghezze di vantaggio, conquistate con 11 vittorie in altrettante partite: 5 successi per 3-0; 4 per 3-1; 2 per 3-2. Solo Palmi – terza giornata – e Legnano – domenica scorsa – sono riuscite a strappare punti sul taraflex del PalaBaldinelli di Osimo, dove Filottrano disputa le gare casalinghe. Fare i conti è facile: 33 set vinti, 8 persi, 991 punti realizzati, 837 subiti. Impressionante!

La myCicero, seconda a 4 lunghezze, ha vinto 9 partite, perdendone 2. Il risultato preferito è 3-0 (5 volte); 3 successi per 3-1; 1 sconfitta 0-3, un’altra 1-3. Mai Pesaro ha disputato il tie-break. 28 set vinti, 9 persi, con 884 punti realizzati e 739 subiti.

Lunedì, alle ore 17, quando il primo arbitro Luca Grassia di Roma, che dirigerà con Andrea Bellini di Perugia, darà il via al derby delle Marche, le colibrì avranno un solo risultato a disposizione: la vittoria di 3 punti. Solo così, anche se la Lardini manterrà il primato e avrà il vantaggio del fattore campo in Coppa Italia, la myCicero potrà continuare a credere nella promozione diretta in serie A1. Un successo di Filottrano conquistando l’intera posta, metterà la squadra allenata da Massimo Bellano nella condizione di essere arbitra di se stessa e delle proprie legittime ambizioni. Anche una vittoria ospite al tie-break che porterebbe il distacco a 5 punti, pure lasciando le porte aperte ai sogni di rimonta, potrebbe essere un duro colpo per il morale delle colibrì, che stanno cercando di allontanare la pressione grazie all’affetto dei tifosi. Qualche giorno fa, il rinfresco natalizio dei Balusch; ieri l’omaggio (gli alberelli di cioccolato dello Iopra, l’Istituto oncologico pesarese Raffaele Antoniello) di Alessandro Di Domenico.

Isabella Di Iulio

Isabella Di Iulio

Tutto bene – racconta Isabella Di Iulio – magari anche grazie al clima natalizio. E’ una settimana diversa, non solo perché è quella del derby, ma perché si gioca di lunedì, ma l’intensità degli allenamenti e lo studio delle avversarie sono quelli di sempre”.

Il clima del derby si fa sentire? Avvertite la tensione? Oppure aspettate che arrivi il momento fatidico?
Sicuramente la tensione verrà fuori quando arriverà il momento molto atteso. Ci attende una partita particolare, sia perché è un derby, sia perché pone di fronte la prima e la seconda della serie A2. Però mi sembra che ci sia più tensione nell’ambiente che in noi giocatrici. All’esterno se ne parla tantissimo, perché è uno scontro importante”.

Solo importante o addirittura determinante per il campionato?
A mio parere – spiega la palleggiatrice abruzzese – ogni partita è importante, ma allo stesso tempo può essere determinante, ma non sono convinta che una vittoria o una sconfitta nel derby possano risultare decisive perché la stagione è ancora lunga. Siamo alla penultima di andata e ci sarà un lungo girone di ritorno. Inoltre, le prime otto squadre dovranno disputare la Coppa Italia, un torneo che potrebbe incidere anche nel campionato. Dipenderà da come queste squadre sapranno gestire i turni infrasettimanali che richiederanno un impegno maggiore anche dal punto di vista logistico”.

Lei – regista della myCicero – ha un doppio compito: non solo deve gestire quanto accade nella propria metà del campo, ma anche controllare come ci si muove nell’altra metà. Un giudizio sulla Lardini, che – a prescindere dalla classifica, inequivocabile – mi sembra una bella squadra.
Filottrano è fortissima e gioca molto bene; soprattutto è una squadra che sta bene insieme. Si vede che c’è complicità, perché le giocatrici riescono a capirsi e ognuna ha il suo ruolo in campo. Inoltre, per ora è imbattuta…”.

E’ una semplice constatazione, oppure?
E’ vero, per ora è imbattuta, ma anche noi siamo state prime per 9 giornate, difendendo a lungo 1 punto di vantaggio. Poi è successo che Legnano ci ha fatto lo sgambetto. Una partita sotto tono può capitare a tutti, e così una battuta d’arresto. Vedremo…”.

Ricordiamo ancora una volta che si gioca lunedì 26 dicembre alle ore 17.

Le fotografie di Isabella Di Iulio sono di Eleonora Ioele

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>