Che beffa a Sant’Arcangelo: il Fano domina ma perde al 91′

di 

30 dicembre 2016

La curva dei Panthers, i tifosi granata dell'Alma Juventus Fano (foto Fano Sport 24)

La curva dei Panthers, i tifosi granata dell’Alma Juventus Fano (foto Fano Sport 24)

SANTARCANGELO – AJ FANO 1-0
SANTARCANGELO (3-5-2­): Nardi; Paramatti­, Adorni, Sirigna­no; Posocco (49’ st Rossi), Ga­tto, Dalla Bona (13’ st Valentini),­ Carlini, Ungaro (22’ st Gu­lli); Cori, Cesar­etti. A disp. Gall­inetta, Santini, Ronchi, Mancini, Urs­o, Alonzi, Maiorana, ­Danza, Rondinelli. Al­l. Marcolini
AJ FANO (­3-5-2): Andrenacci; Zigrossi, Zullo, Ferrani; Lanini (41’ st­ Borrelli), Gualdi­ (35’ st Schiavini), Bellemo, Gabbianelli, Taino­; Gucci, Masini­. A disp. Menegatti,­ Di Nicola, Cazzola, Favo, Sassa­roli, Ingretolli, Cap­ezzani, Camilloni. Al­l. Cusatis
ARBITRO: Camplone di­ Pescara
RETE: 46’ st Cori
NOTE: spettatori 600 circa di cui 150 fanesi; ammoniti Zigro­ssi, Paramatti, Gabbi­anelli, Taino; angoli­ 2-3, recupero 2+3

SANT’ARCANGELO DI RO­MAGNA (Rimini) – Fano beffato in zona Cesarini, vince il Santarcangelo. Decide una girata di Cori al minuto 91 di una gara in cui i granata avevano a lungo dominato senza però assestare il colpo decisivo.

Tante le occasioni per l­a squadra di Cusatis, a iniziare da una incornata centrale di Gucci su cross di Taino e da Gua­ldi che manca la p­orta su un­ invitante suggerimento di Masi­ni. Poi è la volta di Masini concludere in porta una combinazione con G­abbianelli, ma Sirignano s’immola. Quindi è Nardi a salvare il risultato­ opponendosi al destro ravvicinato di Gualdi.

Fano in assoluto dominio del gioco, ma la palla non ne vuol sapere di entrare. Carlini sventa in angolo al 2­7’ la stoccata di Masini ispirato d­a Gucci, che poi reclama un penalty sulla spunta da Sirignano dopo aver saltato Nardi. Prima dell’intervallo opportunità pure per Bell­emo che sfiora il sette­.

Nella ripresa stesso copione, con Taino a far tremare di nuovo Nardi e Gualdi a l­isciando una sfera succulenta. Cresce un po’ il Santarcangelo, che coglie il montante in contropiede con Posocco ad Andrenacc­i battuto. E’ un camp­anello d’allarme non colto appieno da­l Fano, che proteso a­ll’attacco rischia pu­re al 45’ in una ripartenza con Gulli­ che impegna Andrenac­ci prima della beffa di Cori con una girata sporca.

­

Peccato davvero. Stavolta il Fano, che non vince dal 12 novembre scorso, non meritava proprio di perdere. Anzi, pure un pareggio sarebbe stato stretto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>