Volley A2, Olbia punta a fare il superena…Lotti. La schiacciatrice ex Saint-Cloud Parigi subito contro la myCicero

di 

2 gennaio 2017

Silvia Lotti con la maglia numero 15 nella sfida playoff 2016 tra myCicero e Kioto Caserta (Foto Eleonora Ioele)

Silvia Lotti con la maglia numero 15 nella sfida playoff 2016 tra myCicero e Kioto Caserta (Foto Eleonora Ioele)

PESARO – Il presidente Gianni Sarti l’aveva anticipato giorni fa: contro la myCicero Pesaro vedrete un’Olbia diversa. Ed è stato di parola. La prossima avversaria delle ragazze di Matteo Bertini ha ingaggiato Silvia Lotti, giocatrice toscana (è pisana di San Miniato) che può giocare sia in posto 2, quindi da opposto, che in posto, quindi da schiacciatrice-ricevitrice.

Curiosità: Silvia Lotti ha giocato fino all’ultimo turno nella Ligue 1 francese, dove era compagna di squadra di Alessia Fiesoli, ex capitano del Volley Pesaro, ma anche di Julieta Lazcano, ex Scavolini, nel Paris Saint-Cloud, quinto in classifica con 17 punti nel campionato che vede in testa il Beziers di un’altra ex pesarese, Rita Liliom. In verità, Silvia Lotti giocava poco, tanto che nell’ultima partita di campionato, disputata il 28 dicembre evinta 3-0 con Quimper, la neo olbiense non è stata utilizzata da coach Stijn Morand. Per la cronaca, Fiesoli 9 punti e Lazcano 8; migliore realizzatrice Alexandra Dascalu, 22.

2 punti con 1/5 offensivo e 1 ace nell’ultima partita transalpina in cui Lotti ha messo piede in campo nella sconfitta del 17 dicembre a Mulhouse, che in passato fu avversaria delle colibrì sponsorizzate Scavolini.

unknownSilvia Lotti, che nel 2011/12 era nel roster della Yamamay Busto Arsizio campione d’Italia, ha una grande esperienza, avendo indossato 8 maglie diverse tra A1 e A2 e due stagioni addietro era al Bisonte San Casciano, compagna di squadra di Federica Mastrodicasa, ma anche di Francesca Villani che ritrova a Olbia. Insieme, le tre hanno vinto la Coppa Italia di serie A2 e conquistato la promozione in A1 al termine della stagione 2013/14.

Non ci sono certezze sulla presenza, domenica, sul taraflex del GeoPalace, dell’ex Lardini Filottrano, assente anche lunedì scorso a Legnano, dove Olbia ha strappato un punto alla squadra di Andrea Pistola. Gli infortuni di Villani, fra le migliori dieci realizzatrici, e Trevisan, altra schiacciatrice, hanno imposto alla società gallurese di intervenire per migliorare il roster a disposizione di coach Galli, il pergolese che allena Olbia.

Più o meno un anno fa, prima di andare a Parigi a fare compagnia a Fiesoli e Lazcano, Silvia Lotti, che stava giocando a Scandicci, in serie A1, era stata ingaggiata dalla VolAlto Caserta. Un grande colpo, si scrisse allora. Ma l’amore è durato pochi mesi. Adesso Silvia ci riprova ripartendo da Olbia e già domenica si vedrà se la “schedina” di Gianni Sarti sarà da Superena…Lotti

Non solo Olbia, però. Altre squadre si stanno muovendo per rinforzare i propri organici, anche se la notizia dell’ultima ora racconta che il torneo di serie A2 sta per perdere una delle migliori giocatrici. Si tratta di Sonja Percan che lascerebbe la VolAlto Caserta per andare all’estero. Ricordiamo che Percan, che la scorsa estate era stata seguita anche dalla myCicero, è croata, ma vive da tanto tempo in Italia ed è la decima realizzatrice della serie A2.

Quasi tutte le squadre sono tornate al lavoro o si accingono a farlo. Le colibrì stanno facendo ritorno a Pesaro dopo avere trascorso il Capodanno con i propri cari. Martedì mattina, alle ore 9, agli ordini del preparatore atletico Simone Mencaccini è in programma una seduta ai pesi nella palestra del CrossFit Pesaro. Nel pomeriggio, video e lavoro tecnico a Campanara.

Salvo giovedì, due allenamenti al giorno, poi sabato, dopo il lavoro mattutino al PalaSnoopy, partenza per Roma Fiumicino, dove la comitiva pesarese prenderà il volo per Olbia con arrivo in tarda serata in Costa Smeralda.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>