L’addio a Ezio Pascutti: l’eroe dell’ultimo scudetto del Bologna iniziò nella Vis la sua carriera da allenatore

di 

5 gennaio 2017

222747477-0d64a698-3801-4605-a72c-22563c405b82BOLOGNA – Bologna e il calcio italiano piangono la morte a 79 anni di Ezio Pascutti scomparso ieri, nella sua Bologna. Tantissimi in queste ore ricordano i gol del mitico “numero 11″ nell’ultimo scudetto della storia rossoblù datato 1963-64, altrettanti apprezzarono le sue giocate sopraffine nella Nazionale Italiana.

Ma quello di Pascutti è un lutto anche vissino. Perchè il grande Ezio inaugurò proprio a Pesaro  la sua carriera da allenatore (che fu imparagonabile a quella da calciatore). Correva la stagione di serie C unica 1969-70, Pascutti aveva 32 anni e da una stagione aveva appena appeso gli scarpini al chiodo dopo aver giocato praticamente tutta la carriera al Bologna.

Al Benelli arrivò la sua prima esperienza da allenatore, a pochi mesi dal conseguimento del patentino, subentrando ad Angelo Becchetti alla quarta giornata. Fu però un’annata culminata mestamente con la retrocessione della Vis. Pascutti continuò la sua carriera da allenatore in serie D guidando poi Baracca Lugo, Russi e Sassuolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>