“Vale Rossi cittadino onorario di Pinzolo? Ricci e Luminati con… un diavolo per capello”

di 

9 gennaio 2017

Il sindaco di Pinzolo con Valentino Rossi (foto tratta da gpone.com)

Il sindaco di Pinzolo con Valentino Rossi (foto tratta da gpone.com)

PESARO – Non è che Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, e Luigi Luminati, direttore del Carlino Pesaro, di capelli in testa ne abbiano tantissimi. Quindi – direte voi – se hanno un diavolo per capello sono incavolati poco? Errore!

Pare siano Incavolatassimi (con la “I” Maiuscola), ed entrambi lo sarebbero a causa di.. Valentino Rossi.

Precisiamo subito: sono arrabbiati per ragioni diverse e, per carità il Dottore, è doveroso chiarirlo bene, non ha fatto nulla per rovinar loro la giornata. E’ accaduto tutto a Sua insaputa e Lui (per il Dottore la maiuscola non guasta mai) è  solo… la causa.

Il primo cittadino di Pesaro, appunto perché tale, non ama arrivare secondo e quando ha scoperto che il sindaco di Pinzolo (che molti suoi concittadini incolti come il sottoscritto fino a ieri pensavano fosse vicino a Rancitella e non dalle parti di Madonna di Campiglio) sul finire del 2016 ha dato la CITTADINANZA ONORARIA a Valentino Rossi pare abbia sbottato.

Sembra che Ricci abbia pesantemente accusato il colpo lui che – da un paio di anni – voleva dare la cittadinanza onoraria a Rossi, consegnargli le chiavi della città di Pesaro e fargli un circuito attorno a Rocca Costanza, è stato bruciato sul filo di lana mica dal sindaco di New York, no, dal sindaco di Pinzolo.

Colpa dei  suoi collaboratori i quali gli consigliavano di non farlo: “Se lo fai – gli spiegavano – la Francesca (la signora Paolucci, primo cittadino di Tavullia, ndr) ti toglie il saluto….”. E allora lui, obtorto collo, si è “accontentato” di fondare, insieme alla collega, la Terra dei Piloti e dei Motori, ma quando ha visto il suo “pari” di Pinzolo con tanto di fascia tricolore al fianco di Vale è sbottato e sembra abbia detto perentorio: “La prossima volta faccio come dico io”.

E il direttore Luminati? Pure lui è arrabbiato di brutto per due ragioni: la prima è perché ha “bucato la notizia” di Vale (cosa che pare non accadesse da anni e pure questo è bene precisarlo), secondo anche perché ha perso l’occasione per lanciare una frecciatina non solo al sindaco di Pesaro, ma anche a quello di Urbino e Fano. Già ci immaginiamo il titolo a tutta pagina rimbalzato sulla locandina “Mentre loro litigano per l’ospedale (con fotona dei tre) il sindaco di Pinzolo si… prende Vale Rossi”.

Quel giorno, c’è da giurarci, il Carlino in edicola non avrebbe…. dato il resto.

2 Commenti to ““Vale Rossi cittadino onorario di Pinzolo? Ricci e Luminati con… un diavolo per capello””

  1. Guido scrive:

    Sempre sul pezzo il Brusco……

  2. JOE BAR scrive:

    Con l’influenza che gira in questi giorni le pillole del “Dottor Bruscolini” sono sempre un vero toccasana!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>