Banca Marche, Gostoli chiede equità di trattamento con MPS

di 

10 gennaio 2017

Giovanni Gostoli (ph. Luca Toni)

Giovanni Gostoli (ph. Luca Toni)

PESARO – “Equità di trattamento tra Banca Marche e Monte dei Paschi di Siena”. E’ l’appello che il segretario provinciale del Pd di Pesaro Urbino Giovanni Gostoli trasmette all’agenzia Dire. Il numero uno dei dem pesaresi denuncia una disparita” di trattamento tra l”istituto di credito toscano e le 4 banche salvate con il ”Salva Banche” (BdM, Etruria, Carichieti, Carife).

“Bisogna sanare una differenza di trattamento inaccettabile tra ciò che è avvenuto con Banca Marche e gli altri istituti e la soluzione intrapresa per il Monte dei Paschi di Siena – spiega Gostoli – Per tutti i risparmiatori della nostra regione, alla luce del decreto proposto dal Governo per il “Salvataggio di Mps” e i 20 miliardi stanziati, il Pd intende prendere una posizione forte e chiede a tutte le forze sociali e politiche regionali di fare fronte comune”.

Gostoli chiede al Parlamento di apportare modifiche sostanziali al decreto “per evitare discriminazioni e garantire pari dignità di trattamento per un risparmiatore di fronte a uno sportello bancario”.

Altra questione spinosa è quella legata alla salvaguardia dei posti di lavoro. Su Banca Marche, Banca Etruria e Carichieti c’è un forte interessamento di Ubi. Ma si parla di dolorosi tagli al personale. “La salvaguardia di Nuova Banca Marche e del suo profilo di radicamento territoriale è una condizione essenziale per sostenere la ripresa di una Regione provata dalla crisi economica ma anche dalle drammatiche vicende del terremoto – continua Gostoli – Rafforziamo l”impegno per la difesa dei posti di lavoro”.

Gostoli richiama gli impegni assunti con il ”Salva Banche” e richiama in primis “Banca d’Italia e Governo affinché vigilino sulla questione con un richiamo agli obblighi assunti a suo tempo e a farsi garante del processo di unificazione della banca con un vero rafforzamento e la salvaguardia occupazionale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>