I segreti della Marchesa Vittoria: tanti appuntamenti culturali per il 103esimo compleanno della nobildonna pesarese

di 

11 gennaio 2017

PESARO – In occasione del compleanno della marchesa Vittoria Mosca, nata il 31 gennaio 1814, tra gennaio e febbraio, Pesaro Musei propone “I segreti della Marchesa Vittoria”, una serie di appuntamenti dedicati al mondo della nobildonna pesarese.

In programma visite guidate e approfondimenti per scoprire gli aspetti meno conosciuti della collezione Mosca, pervenuta al Comune di Pesaro con lascito testamentario nel 1885. Una pregiata raccolta, conservata ai Musei Civici e in parte esposta a Palazzo Ciacchi, che riunisce più tipologie di oggetti tra dipinti, ceramiche, disegni e arti decorative, a cui si aggiungono alcuni esempi mai visti e recuperati dai depositi. Inoltre, proiezione di film, letture, incontri e attività didattiche a Palazzo Mosca.

Si inizia con la Stradomenica del 15 gennaio con visite guidate alle collezioni, a cura di Sistema Museo, alle 11 e alle 17 (Ingresso con Card Pesaro Cult) che si ripeteranno per la Stradomenica del 19 febbraio.

Venerdì 20 e domenica 29 gennaio alle 16.30, in programma visite con approfondimenti, a cura di Elena Bacchielli, dedicati soprattutto ad aspetti inediti della collezione Mosca e alla figura di Vittoria come collezionista d’arte e come donna.

La prima visita sarà a Palazzo Ciacchi, proprietà dal 1727 dei conti Stramigioli Ciacchi, oggi sede di Confindustria di Pesaro e Urbino in via Cattaneo 34, dove sono esposti 27 dipinti e 21 ceramiche della collezione Mosca, che rappresentano una proiezione in scala ridotta dei Musei Civici. Un’occasione per comprendere le differenti tipologie d’arte presenti nelle eleganti sale, con un’attenzione particolare ai generi pittorici del ritratto e del paesaggio e al variegato nucleo di ceramiche che documentano l’amore della marchesa per le città di Pesaro, Gubbio e Napoli (Ingresso libero).

Il 29 gennaio si visitano i Musei Civici con percorso a tappe per scoprire aspetti poco conosciuti della vita privata e della passione per l’arte di Vittoria. Si sveleranno episodi documentati legati ad alcuni dipinti come la Consegna delle chiavi a San Pietro di Giannandrea Lazzarini e l’Adorazione dei pastori di Raffaellino del Colle, e si potrà ammirare per la prima volta La Trinità di Francesco La Mura.

Si parlerà inoltre della collezione di circa 60 disegni del lascito Mosca, di cui sono in mostra alcuni esemplari, come il Ritratto di Francesco Maria II della Rovere di Federico Barocci e il San Giovanni Battista di Guido Reni (attr), e poi delle arti decorative che Vittoria amava molto collezionare, con focus su alcuni oggetti mai visti prima, legati alla sua vita privata; infine di tre quadri di proprietà di Elio Giuliani, Fragole, Limoni, Carciofi, tempere su carta degli artisti Antonio e Assunta Dori (Pesaro 1816-1865, Pesaro 1847 – dopo il 1885) a cui la marchesa era molto legata, anch’essi esposti per l’occasione (Ingresso € 3 con Card Pesaro Cult).

i-segreti-della-marchesa-vittoriaDomenica 12 febbraio alle 16.30 il terzo approfondimento a Palazzo Mosca, a cura di Elena Bacchielli, sarà un racconto della vita di Vittoria e della sorella maggiore Bianca, scandito da letture di poesie, lettere e documenti legati alla storia della famiglia, con Claudia Rondolini ed Elena Levantini e interventi musicali di Valentina Benvenuti (Ingresso € 3 con Card Pesaro Cult).

Il programma si arricchisce con Cinema al Museo: domenica 22 gennaio alle 15.30 proiezione in sala 8 de Il Gattopardo di Luchino Visconti (Ingresso con Card Pesaro Cult), e con attività per i più piccoli a cura dei servizi educativi di Sistema Museo: primo laboratorio dal titolo Pensierini e regalini venerdì 27 gennaio alle 16.30, e successivi, alla stessa ora,venerdì 10 febbraio, Grandi cose e grandi case e venerdì 24, In carrozzaaaaaaaa! (€ 4 con Card Pesaro Junior Cult).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>