Il Trio di Parma per la 57esima Stagione concertistica

di 

12 gennaio 2017

Trieste, 27/4/2015 - Politeama Rossetti - Trio di Parma - Alberto Miodini pianoforte - Ivan Rabaglia violino - Enrico Bronzi violoncello - Foto Luca Valenta/Phocus Agency © 2015

Trieste, 27/4/2015 – Politeama Rossetti – Trio di Parma – Alberto Miodini pianoforte – Ivan Rabaglia violino – Enrico Bronzi violoncello – Foto Luca Valenta/Phocus Agency © 2015

PESARO – La 57a Stagione concertistica prosegue con un interessante appuntamento: domenica 15 gennaio alle ore 18, ospiterà il Trio di Parma con un affascinante programma: l’integrale dei trii per archi e pianoforte di Beethoven ; una produzione Marche Concerti.

Il Trio di Parma si e’ costituito nel 1990 nella classe di musica da camera di Pierpaolo Maurizzi al Conservatorio “A. Boito” di Parma. Il Trio di Parma ha ottenuto i riconoscimenti piu’ prestigiosi con le affermazioni al Concorso Internazionale “Vittorio Gui” di Firenze, al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Melbourne, al Concorso Internazionale della ARD di Monaco ed al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione. Inoltre nel 1994 l’Associazione Nazionale della Critica Musicale ha assegnato al Trio di Parma il “Premio Abbiati” quale miglior complesso cameristico. Il Trio di Parma e’ stato invitato dalle piu’ importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero. Ha collaborato con importanti musicisti quali Vladimir Delman, Carl Melles, Anton Nanut, Bruno Giuranna, Alessandro Carbonare e Eduard Brunner; ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e per numerose emittenti estere. Ha inoltre inciso le opere integrali di Brahms per l’UNICEF, di Beethoven e Ravel per la rivista Amadeus, Schostakovich per Stradivarius (premiato come miglior disco dell’anno 2008 dalla rivista Classic Voice) ed infine Pizzetti, Liszt, Schumann e Dvorak per l’etichetta Concerto.       Il Trio di Parma, oltre ad un impegno didattico costante nei Conservatori di Novara, Gallarate e al Mozarteum di Salisburgo, tiene corsi alla International Chamber Music Academy di Duino.

Ivan Rabaglia suona un Giovanni Battista Guadagnini costruito a Piacenza nel 1744 ed Enrico Bronzi un Vincenzo Panormo costruito a Londra nel 1775.

La 57a Stagione concertistica dell’Ente concerti è realizzata con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Marche, Comune di Pesaro, Assessorato alla Bellezza e con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio e Carifano.

La biglietteria del teatro Rossini è aperta dal Mercoledì al Sabato dalle 17 alle 19.30.

Biglietti disponibili in vendita anche il giorno del concerto con orario 10-13; 17 fino all’inizio del concerto.

Prezzi: posto di platea e posto di palco di I e II ordine € 20; posto di palco di III ordine € 15 (ridotto € 12); posto di palco di IV ordine € 10 (ridotto € 10); loggione € 7.

Family ticket  3 ingressi, posti di platea, I e II ordine di palco € 40.

Per informazioni: Ente Concerti 0721.32482 – Teatro Rossini 0721.387620 (0721.387621 biglietteria) enteconcerti.it, teatridipesaro.it, pesarocultura.it

57ª Stagione concertistica

TRIO DI PARMA
Domenica 15 gennaio 2017, ore 18
Teatro Rossini, Pesaro

TRIO DI PARMA
Integrale dei trii per archi e pianoforte di Beethoven Produzione “Marche Concerti”

L. van Beethoven
Variazioni in sol maggiore sul lied “Ich bin der Schneider Kakadu” di Wenzel Müller op. 121a
Trio in mi bemolle maggiore op. 1 n.1
Trio in re maggiore “Geister-Trio” (“Gli spettri”) op. 70 n. 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>