Nemici mai. Amaolo aspetta la Vis: “A Pesaro un’esperienza magica, le auguro la Lega Pro”

di 

12 gennaio 2017

Vis Pesaro-Monticelli Daniele Amaolo

Daniele Amaolo ai tempi della Vis

PESARO – La Vis a casa Amaolo. I pesaresi si accingono ad affrontare la trasferta di Pineto, dove ritroveranno quel Daniele Amaolo che è stato il timoniere del girone di ritorno passato, quando prese la squadra – rifatta, va detto, in corso d’opera dall’allora ds Pietro D’Anzi e dal tm Maurizio Del Bene – al penultimo posto a quota 15 e la salvò direttamente, senza passare dai playoff, con un girone di ritorno super da 28 punti conquistati.

“Avrei voluto affrontare tutti tranne che la Vis – ha confidato il sangiorgese Daniele Amaolo al Corriere Adriatico di oggi – Cosa mi rimane dell’esperienza pesarese? Tanto, tantissimo. Al di là della splendida cavalcata sul campo, l’avventura è stata bellissima. L’empatia creatasi con squadra e tifosi la porterò per sempre nel mio cuore”.

Amaolo è fiero di una cosa: “Essere stato l’allenatore di un gruppo che ha riacceso una scintilla che, come noto con piacere, ancora arde forte, mi riempie d’orgoglio. Sono contentissimo dell’entusiasmo che si continua a respirare a Pesaro, e nel mio piccolo vado orgoglioso che il progetto che si sta portando avanti brillantemente è stato inaugurato con me. Sono felicissimo che la Vis sia attualmente fra le prime della classe e sono sicuro che rimarrà lì in alto fino alla fine. Le auguro di vivere l’apoteosi che merita tutto l’ambiente, però adesso sono l’allenatore del Pineto e ovviamente devo pensare alla mia attuale squadra”.

L’augurio è che, a cominciare da lunedì, Daniele Amaolo possa portare a compimento l’ennesima impresa della sua carriera calcistica, conducendo alla salvezza la neopromossa Pineto con quel buon senso che da sempre caratterizza un uomo dai valori importanti come l’allenatore.

Tags: ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>