Immensamente Giulia: prosegue l’avventura a Masterchef della commerciante fermignanese

di 

13 gennaio 2017

Giulia Brandi alle prese con la Mistery Box

Giulia Brandi alle prese con la Mistery Box

FERMIGNANO – Immensamente Giulia, cantava qualche anno fa la band milanese Le Vibrazioni. E allora questo pezzo è dedicato a lei, a Giulia Brandi da Fermignano, che ha superato brillantemente anche il secondo giovedì del cooking show più famoso del pianeta.

La 31enne commerciante fermignanese è ancora parte integrante di Masterchef 2016, il talent targato Sky Uno che la sta facendo conoscere in tutto il bel Paese per un’incredibile abilità culinaria unita a una simpatia contagiosa. Nella puntata andata in onda ieri sera, Giulia si è cimentata con la Mistery Box più difficile, quella Risk, preferendo il brivido dell’incertezza alla sicurezza della scatola magica trasparente con ingredienti ben in vista. Il suo “Tres Julies” – piatto che porta il nome del suo negozio di oggettistica e prodotti alimentari a Fermignano – ha conquistato i quattro mostri sacri del programma, al secolo Bruno Barbieri, Carlo Cracco, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo, che hanno inserito la sua purea di mango, tartare di mazzancolle, cappesante e foie gras scottate fra i primi tre della serata. “Un piatto dove c’è tutto di me: dolcezza, acidità e grasso… anzi più che grasso tracagnotto”, ha detto. Risate a go go anche per il successivo scambio di battutine piccanti con Joe Bastianich, il suo giudice preferito.

Poi, dopo l’Invention test a base del il Blu di Morozzo, un formaggio erborinato con cui ha dovuto dar vita a un piatto salato, una microcheesecake, si è spostata col resto della ciurma in Trentino Alto Adige, a 1.300 metri d’altitudine, dove ha dovuto cucinare per la festa delle malghe nel Parco naturale dello Sciliar. Sotto un tempo da lupi, con tanti di pioggia a catinelle che rendeva l’impresa ancor più ardua, se l’è cavata più che bene, anche se poi i 60 pastori hanno preferito inspiegabilmente il menù dell’altra brigata, la blu, che non aveva nemmeno realizzato il primo piatto in quantità sufficiente.

Ecco che per lei ed altri otto cuochi amatoriali si è aperta la delicatissima fase del Pressure Test, giocato a colpi di minigare da 20 minuti ciascuna con ingredienti da scegliere alla rinfusa in una manciata di secondi. Il risultato? Buono, tant’è che i giudici si sono complimentati con lei e con gli altri compagni di viaggio rimandandola in zona franca, cioè in balconata.

Per la cronaca, nel settimo e ottavo episodio di Masterchef Italia andato in onda ieri sera, sono stati eliminati Vittoria e Alain. Giulia Brandi continua invece la sua corsa. Che spettacolo.

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>