La Paspa cade a Roma 26-11, ma il maltempo rinvia la conoscenza dei prossimi avversari

di 

15 gennaio 2017

ROMA – Finisce con una vittoria e nove sconfitte il primo girone di serie A della Paspa Pesaro Rugby. La nona sconfitta sul campo della romana Primavera è un epilogo indolore (da tempo i pesaresi sono consapevoli che si giocheranno tutto nella Poule Retrocessione) ma soprattutto è un epilogo in solitaria. Perché Primavera-Pesaro è stato l’unico match disputato della decima giornata del girone territoriale. A Benevento “vince” la neve, sul campo del Gran Sasso vince il ghiaccio per due match rinviati per impraticabiltà del campo che rendono monca l’ultima giornata e rinviano alcuni verdetti. Con i pesaresi rimandano la conoscenza del sesto avversario con cui battagliare nella Poule Retrocessione.

Avversario che però non sarà la Primavera Rugby. La vittoria contro i pesaresi affranca i romani da questo pericolo con la Primavera che conquista 5 punti e, assieme all’Aquila, andrà dunque a giocarsi un sogno chiamato Eccellenza. Sarà invece una fra Unione R. Capitolina e Benevento, una volta determinati i turni di recupero, quella che si aggregherà ad un girone già composto per cinque sesti con Pesaro, Gran Sasso, Cavalieri Prato Sesto, Cus Genova e Noceto.

La partita di Roma ha detto di una Paspa apprezzabile al di là della sconfitta. Anche perché in campo non sono scesi i due stranieri: il sudafricano Mills è stato fermato dalla febbre, il georgiano Jashitashvili da un’infiammazione al polpaccio sulla quale si è preferito non rischiare. I pesaresi comunque vengono inizialmente premiati da un approccio coraggioso e da un rugby offensivo che a metà primo tempo li manda sullo 0-6 grazie ai calci piazzati di Spinelli e Campagnolo. La Primavera rientra in partita con una meta che manda i romani al riposo sul 5-6. Nel secondo tempo una gara piuttosto fallosa e spigolosa fa salire la fame della Primavera che viene monetizzata da tre mete. Spinelli nel finale addolcisce la pillola con l’unica meta pesarese. Fra i kiwi spicca un’ottima prestazione di Jaouhari e, soprattutto, i primi 20 minuti stagionali di Pozzi. Dopo nove gare trascorse da vice-allenatore, la prima linea è finalmente recuperata dopo la complicata riabilitazione dall’operazione al ginocchio.

Secondo tabella di marcia, domani sarebbero dovuti uscire i calendari della Poule che comincia il 29 gennaio. Ma è una prospettiva al momento congelata dalle partite rinviate per maltempo che, molto probabilmente, saranno recuperate domenica 22 gennaio.

 

Spinelli al calcio di punizioneU.S. Primavera – Pesaro Rugby 26 -11 (pt 5-6)

Marcatori: 3’ cp Spinelli, 20 cp Campagnolo, 30 meta Corcos, 43’ meta Brancadoro, tr Riitano, 60’ meta Di Resta, tr Riitano, 68’ meta D’Ottavio, tr Riitano. 40 meta Spinelli

U.S. Primavera: Condemi, Merendino, Riitano, Martelli, Alessi, Brancadoro, Leonardi N., Belloni (C), Leonardi E., Callori di Vignale, Semplice, Custureri, Belcastro, Corcos, Serafino. In panchina Sbarigia, Venturoli, Di Resta, Gabbuti, Borsetti, Lavini, D’Ottavio, Kemoklidze. All: Alverà

Pesaro Rugby:  Piccioli, Incarbone, Gai, Spinelli, Panzieri, Micheli, Martinelli, Del Bianco, Villarosa, Jaouhari, Battisti, Sanchioni, Biondi, Fagnani, Solari. In panchina Pierangeli, Galdelli, Pozzi, Antonelli, Campagnolo, Ceccioni, Sabanovic, Cardellini . All: Ballarini

Arbitro: Angelucci

 

Risultati 10’ giornata

Primavera R. – Paspa Pesaro Rugby 26-11

Ottopagine Benevento – L’Aquila rinviata per impraticabilità del campo

Gran Sasso – Unione R. Capitolina rinviata per impraticabilità del campo

 

Classifica girone: L’Aquila 33, Primavera R. 30, Unione R. Capitolina 26, Ottopagine Benevento 23, Gran Sasso 17, Pesaro 9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>