Buon compleanno Fenati, figlio di Dio minore

di 

16 gennaio 2017

Buon compleanno Romano Fenati. Ieri, domenica 15 gennaio, hai compiuto 21 anni e Pu24.it è l’unico giornale in Italia (ma non solo) che ti scrive per dirti “buon compleanno Fenny”.

Certo, devi scusarci per il giorno di ritardo ma, confessiamo, lo abbiamo fatto apposta. Volevamo vedere se la Tv di riferimento della MotoGp si fosse ricordata di te, volevamo vedere se i “giornaloni”, nel giorno del tuo compleanno, ti avessero considerato.

Nulla. Non si sono ricordati di te, Romano. Gli addetti ai lavori della MotoGp ti hanno ignorato. Tutti.

I social delle Tv di riferimento della MotoGp ti hanno ignorato.

Per fortuna  gli appassionati e i tifosi si sono ricordati di te.

Su Fb, infatti, molti fan domenica ti hanno augurato calorosamente buon compleanno e sotto pubblichiamo qualche loro commento.

Sempre per documentare, Romano, come fa la stampa libera.

Caro Fenati, comunque non prendertela: questo è il “regime” che regola la MotoGp e tu – come chi scrive – sei fuori dal coro: non fai parte del “regime”.

Loro, quelli che volano alto, quelli che stanno in cielo – come documentano le foto che riportiamo sempre sotto – sui loro canali social hanno fatto gli auguri a Jurgen V.D. Goorberg (!!!), ad Abraham, e lunedì pure a Puig che – come l’olandese – da anni non corre più. A te no. Per te sui loro social non c’è più posto.

Chissà perché ti chiederai, ma te lo dico io perché: perché tu ormai sei figlio di un Dio minore. Non sei più un “suo-loro” figlio, tu hai avuto il coraggio di chiedere un nuovo contratto e questo… non si fa. Tu devi fare quello che dicono loro. E basta.

Per questo tu non sei più in cielo.

Tu, per la Tv di riferimento – quella che trasmette le gare della MotoGp che finanzia un team di Moto 3 – hai vinto dei Gp Mondiali. Sei salito sul gradino più alto del podio, solo tu.

Ma questo oggi non… vale.

Per te solo silenzio: “Devi scomparire”.

Noi non abbiamo dimenticato quando uno – per lui  il “regime” prepara gli speciali per festeggiare il compleanno e i “giornaloni” gli dedicano un paio di pagine – si inginocchiò davanti a te dopo una tua vittoria.

Allora, dopo che tagliasti vittorioso il traguardo con la moto tricolore, ti osannarono i media. Tu pensasti che lo facessero per te, perché eri bravo. Ti sbagliavi. Lo facevano per automaggiarsi:  il “regime”. In quella occasione fecero a gara per trovare l’aggettivo che gli piacesse di più. Il florilegio non era per te.

Erano, comunque, altri tempi, Romano, e tu lo sai bene.

Dopo il Ring, la gara austriaca che ha segnato il tuo licenziamento, per te è cambiato tutto ma non è detto che quell’allontanamento in tronco perché hai osato alzare la voce ti abbia peggiorato la situazione. Lì hai capito tante cose, una su tutte: non è tutto oro quello che luccica.

Buon compleanno, Romano, e non prendertela.

Tutto passa.

E’ solo una questione di tempo… basta non aver fretta.

Certo, tu sei giovane, corri, fai il pilota e di fretta ne hai tanta. E allora fai il corridore e dagli il gas, manciate di gas.

Se serve, chiudi un occhio e tieni aperto, ma soprattutto fai poche chiacchiere con i media, non fidarti, fai parlare la pista e i risultati.

Tu il sistema lo puoi battere o, meglio, lo puoi mettere dietro.

Già da quest’anno.

Se lo metti dietro, presto tornerai nel cielo della comunicazione: nulla è per sempre.

Questo slideshow richiede JavaScript.

4 Commenti to “Buon compleanno Fenati, figlio di Dio minore”

  1. Carmen Valetti scrive:

    E solo colpa sua e straffotentee antipatico non dimentichiamoci che a sputato nel piatto di chi ha creduto in lui e questo non si fa nello sport come nella vita sono pronta a cambiare opinione quando e se mi dimostrerà che e un bion pilota non solo un patacca dallabocca larga

  2. Brusco 54 scrive:

    Gentile Carmen, la cultura e educazione sono un optional vero?
    Buona giornata e grazie: il suo commento si….commenta da solo

  3. Carletto scrive:

    La signora Carmen ha scritto una cosa sensata, è un tipo che parte subito in quarta e che non ragiona, troppo istintivo nel suo modo di fare e strafottente del tipo “non sai chi sono io”……

    • lallo scrive:

      Credo che lei signor carlo lo conosca bene Romano. Io ho conosciuto un ragazzo generoso
      che ha aiutato i terremotati e stamattina si è alzato alle sei per aiutare persone che si erano bloccate sulla strada x la neve.

Rispondi a Carmen Valetti Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>