E’ di Rolando Gasparoli il presepe fanese più bello

di 

16 gennaio 2017

Il Presepe del Porto di Rolando Gasparoli

Il Presepe del Porto di Rolando Gasparoli

FANO – Ha conquistato il 1° posto Rolando Gasparoli, che in Viale Adriatico 30, ha realizzato il presepe sul proprio davanzale e ben visibile dalla strada, ricco di elementi che richiamano la città di Fano, come il ponte che collega il Lido alla Sassonia, il faro e le imbarcazioni. Gasparoli vince la prima edizione di “Fai un presepe dove vuoi!” dopo essere riuscito a ricreare alla perfezione, con molta cura nei dettagli, un ambiente a lui famigliare, il suo quartiere e ciò che circonda la sua abitazione. Grazie al grande apprezzamento ricevuto tramite Facebook da parte di tanti fanesi che gli hanno regalato più di 250 mi piace, e i voti della giuria tecnica, si è aggiudicato meritatamente il 1° posto, con l’orgoglio di aver realizzato il presepe più bello della città. Gasparoli, si aggiudica il premio realizzato dalla maestria del direttore artistico Claudio Pacifici.

Il 2° posto è stato assegnato a Francesco Paci, che in Corso Matteotti 65, ha realizzato investendo tempo e dedizione il suo presepe romano meccanico, decisamente suggestivo e originale, ma che allo stesso tempo richiama la tradizione. Anche il suo presepe ha portato ad un feedback positivo sui social, con oltre 150 mi piace, che uniti alle votazioni della giuria tecnica, gli hanno assegnato la medaglia d’argento e un cesto con prodotti tipici locali.

Il 3° posto, viene assegnato al presepe realizzato da Emanuela Giovannetti, sempre in Corso Matteotti 65, all’interno di una vetrina, presepe molto tradizionale e ben visibile dai passanti per il corso. Anche per lei, come per il secondo posto, un cesto con prodotti tipici locali.

Per aver partecipato al concorso e per essersi impegnati a realizzare opere non da meno, molto interessanti e decorative per la città, sono stati consegnati attestati di partecipazione agli autori delle realizzazioni che non sono riuscite a conquistarsi la top 3 della classifica: Caffè Centrale (a Enrica Ballotti), Giardini Bruno Radicioni(a Carla de Angelis), Libreria San Paolo(a Beatrice Farnetti e Marta Tassinari), a Claudia Vagnini, a Anna Lombardi e Ludovico Serafini, a Marco Piccinetti, Profumeria Taussi(a Veglia), Uffa che barba(da Daniele Carboni), a Annabella Temellini e Mirko Necchi, e Offucina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>