Volley A2. myCicero finalmente a casa: con la Golem, paghi uno e vedi due (anche la Coppa Italia di mercoledì con Chieri). Un applauso alle calabresi

di 

21 gennaio 2017

Monica Lestini, ex pesarese oggi alla Golem Software Palmi (foto Nneka Karen Cinzia Arinze dalla pagina Facebook della squadra calabrese)

Monica Lestini, ex pesarese oggi alla Golem Software Palmi (foto Nneka Karen Cinzia Arinze dalla pagina Facebook della squadra calabrese)

PESARO – Finalmente a casa… A distanza di 26 giorni dall’ultima partita sul campo amico, la myCicero Volley Pesaro torna a esibirsi davanti al proprio pubblico, sperando che sia, se non pari a quello che seguì il derby del 26 dicembre, almeno all’altezza del campionato che stanno disputando le ragazze allenate da Matteo Bertini, seconde solo alle bravissime colleghe di Filottrano.

La società ha aggiunto un ingrediente in più per attirare l’attenzione degli spettatori meno assidui: myCicero Pesaro – Golem Software Palmi, appuntamento alle ore 17 di domenica, paghi uno, vedi due. Così, chi acquista il biglietto per la sfida con le calabresi potrà seguire gratuitamente anche la gara di ritorno di Coppa Italia, in programma mercoledì 25 gennaio, alle ore 20, naturalmente a Campanara. Ingresso gratuito anche per gli under 18 e gli abbonati che porteranno un amico gli consentiranno di assistere alla partita pagando solo 1 euro. Stesso prezzo per i genitori delle ragazzine del settore giovanile. Insomma, la possibilità di vedere due partite di serie A2 con il costo di un panino.

La prima partita contro la Golem Software Palmi, superata nella gara d’andata con un 3-0 più sofferto di quanto racconti il risultato, potrebbe essere più difficile di quanto si possa ipotizzare se la squadra di Matteo Bertini dovesse scendere in campo pensando che le avversarie arrivano a Pesaro per timbrare il cartellino. Crediamo non accadrà, perché l’allenatore marottese è stato molto chiaro, come avete potuto leggere nell’intervista pubblicata stamattina. Inoltre, Monica Lestini, ex pesarese, e compagne meritano il massimo rispetto per il momento che stanno vivendo e per come lo stanno affrontando. Anzi, sarebbe bello che lo sportivissimo pubblico del Volley Pesaro riservasse a Palmi un grande applauso. Le colibrì si sono allenate questo pomeriggio nel PalaSnoopy, visto che il PalaCampanara era occupato da una partita importante dell’Italservice di calcio a 5, giocando il solito bagherone dal sabato, e torneranno a lavorare domenica mattina sul taraflex che ospiterà la partita con le calabresi, che a loro volta lo proveranno dalle ore 10,30. A dirigere la partita Angelo Santoro di Varese e Rachela Pristerà di Torino.

Chi non potesse recarsi a Campanara potrà seguire la partita in video e in audio tramite Radio Incontro.

Le altre partite della seconda giornata di ritorno (domenica 22, ore 17)

Volley Soverato – Fenera Chieri (E’ uno spareggio tra chi occupa il settimo posto. Le piemontesi sono reduci da due sconfitte consecutive, tra campionato e Coppa Italia; Soverato addirittura da tre. Nella gara d’andata s’impose Chieri con un secco 3-0).

Lardini Filottrano – Omia Cisterna (è il classico testacoda tra la capolista imbattuta e le pontine ultime in classifica, già superate – 3-0 in casa – dalla formidabile squadra sponsorizzata Lardini. Sulla carta non c’è partita).

VolAlto Caserta – Delta Informatica Trentino (la gara d’andata fu molto combattuta, Trento s’impose al tie-break. La Delta è reduce da una vittoria sulla Lpm Bam Mondovì e in settimana – in Coppa Italia – ha concesso il bis ai danni di un’altra piemontese, la Lilliput, risultando l’unica squadra a vincere in campo amico l’andata dei quarti di finale. Caserta ha perso al tie-break a Olbia e non può concedersi battute d’arresto in casa. Le voci di mercato raccontavano fino a qualche giorno fa l’interessamento trentino per la casertana Giulia Pascucci, ma nelle ultime ore è diventata più forte la possibilità che alla Delta vada l’ex pesarese Alessia Arciprete, che ha trovato poco spazio nel Club Italia).

Lilliput Settimo Torinese – Entu Olbia (reduce dal sofferto successo al quinto set in casa della Golem, ma anche dalla pesante sconfitta in Coppa Italia, Settimo Torinese proverà a difendere la quarta piazza approfittando del fattore campo. Olbia, però, ha il morale alto dopo la vittoria al tie-break con Caserta che ha interrotto la lunga striscia di sconfitte. E ha avuto subito buone risposte da Silvia Lotti. Se Villani recupererà la condizione migliore, coach Galli avrà a disposizione tre attaccanti di grande spessore, con Angelina che si conferma la sorpresa più interessante della serie A2. La gara d’andata sorrise alla Lilliput, che s’impose dopo 5 set).

Millenium Brescia – Battistelli San Giovanni in Marignano (due squadre in salute. Brescia ha vinto a Chieri, le romagnole non sono dispiaciute al cospetto della capolista. Appaiate entrambe a quota 19, puntano al successo che potrebbe consentire un salto importante in classifica Un girone fa, successo al tie-break per la Battistelli).

Lpm Mondovì – Sab Grima Legnano (le piemontesi allenate da Luca Secchi hanno cambiato volto, ingaggiando la greca Maria Nomikou e la giovane di talento Sofia D’Odorico, proveniente dall’Igor Novara. A conferma dell’importanza che ha la pallavolo a Mondovì, le due giocatrici, accompagnate dalla presidente Alessandra Fissolo e da altri dirigenti, sono state ricevute dal sindaco e dall’assessore allo Sport del Comune monregalese. S’attendono miglioramenti dai due innesti, ma l’avversario di domenica è fra i più ostici. Legnano è reduce dall’ennesima grande prestazione, avendo espugnato Soverato nella gara d’andata di Coppa Italia. All’andata 3-0 per le lombarde allenate da Andrea Pistola).

La classifica

Filottrano 40
Pesaro 33
Legnano 27
Settimo Torinese e Trento 25
Palmi 21
Chieri e Soverato 20
Brescia e San Giovanni in Marignano 19
Olbia 15
Caserta 11 *
Mondovì e Cisterna 9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>