Disabilità gravissime: emesso il bando con i requisiti per accedere al sostegno

di 

23 gennaio 2017

PESARO – Dopo la definizione dei i criteri attuativi degli interventi a favore delle disabilità gravissime da parte della Regione per l’anno 2016 (delibera n.1578 del 19.12.2016), il Comune di Pesaro, quale ente capofila dell’Ambito Territoriale Sociale n. 1 ha predisposto un  bando  rivolto alle persone residenti  nei  Comuni dell’Ambito territoriale sociale 1, che oltre a Pesaro comprende: Gabicce, Gradara, Mombaroccio, Montelabbate, Monteciccardo, Tavullia e Vallefoglia.

Il bando, emesso lunedì 23 gennaio, specifica che, per “situazioni di particolare gravità”, si intendono quelle in cui in cui la minorazione, singola o plurima, abbia ridotto l’autonomia della persona, correlata all’età, così da rendere necessario un intervento assistenziale permanente,  continuativo e globale.

La “situazione di particolare gravità”, dovrà essere valutata dalla Commissione sanitaria provinciale (all’interno di Area Vasta n.1) in relazione a due tipologie  di beneficiari: i nuovi utenti in condizione di disabilità gravissima e  rivalutazione(obbligatoria) degli utenti già beneficiari.

Il bando, pubblicato dal Comune di Pesaro in data odierna,  prevede due scadenze:

entro il 18 febbraio 2017 vanno presentate le domande  alla commissione sanitaria provinciale per il riconoscimento della condizione di “disabilità gravissima”, ed entro il 28 Aprile  2017 quelle   per la richiesta del contributo alla Regione, attraverso il Comune di residenza.

Tale richiesta riguarda esclusivamente coloro  ai quali sia stata riconosciuta la condizione di disabilità gravissima.

Per tutte le informazioni rivolgersi  ai servizi sociali dei Comuni di residenza , oppure al  servizio di medicina egale dell’ASUR – Area Vasta n. 1 (via Nitti 30 – Pesaro).

Le informazioni sono reperibili anche nel  sito web: www.ambitosociale.comune.pesaro.pu.it e nei siti istituzionali dei Comuni dell’ Ambito Territoriale Sociale n.1.

E’ importante ricordare che i soggetti, già in possesso del riconoscimento della condizione di “particolare gravità” (L.R. 18/96) devono anch’essi presentare la domanda e la documentazione come da avviso pubblico per il riconoscimento della “disabilità gravissima”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>