Volley A2, il meglio (ma anche il peggio): Trento protagonista, ma la Miss Volley della quindicesima giornata è Asia Cogliandro

di 

23 gennaio 2017

La seconda di ritorno del campionato di pallavolo femminile serie A2 non è stata particolarmente esaltante dal punto dei vista dei numeri, anche se non sono mancate prestazioni di valore assoluto sia da parte di giocatrici che stanno incidendo non poco nelle fortune della propria squadra, sia di altre che finora hanno stentato, distinguendosi semmai in negativo. Sottolineata l’ennesima vittoria, la quindicesima, della Lardini Filottrano, ma non è una novità, e l’ottimo avvio di 2017 della myCicero Pesaro, che tra Coppa Italia e campionato ha fatto poker, è giusto segnalare il buon momento di Trento, che ha reagito nel migliore dei modi alla sconfitta casalinga con Chieri. E’ positivo anche il momento di Brescia, che dopo avere ceduto in casa alle trentine (12^ di andata) ha infilato tre vittorie consecutive.

Miss Scorer, migliore realizzatrice

Mingardi

Camilla Mingardi (Sab Grima Legnano): 21 punti come Elena Nenkovska (Chieri), che però ha avuto bisogno di 5 set, mentre il gioiello bresciano che sta crescendo a Legnano li ha realizzati in 3 set.

Miss Ace, migliore servizio

Pascucci

Giulia Pascucci (VolAlto Caserta): 5 battute vincenti, ma anche 20 punti della ragazza di Gualdo Tadino non hanno evitato la sconfitta delle campane. Per Giulia, sulla quale domenica s’erano diffuse voci di un infortunio, una buona spinta. 5 ace, il migliore degli scongiuri.

Miss Wall, migliore muro

Leggs

Kiesha Leggs (Fenera Chieri): 7 muri per 1 punto, quello che hanno conquistato le piemontesi, avvilite dalla pesantissima sconfitta rimediata in Coppa Italia per mano di Pesaro, ma capaci di tornare da Soverato con un mezzo sorriso che potrebbe risultare determinante per l’accesso ai playoff.

Miss Spiker, migliore attaccante

Cogliandro

Asia Cogliandro (Lardini Filottrano): non paga di avere messo a terra 4 ace, la centrale che fa impazzire la tifoseria della capolista attacca con una precisione incredibile: 6/7. E fa meglio, anche se di poco, del capitano pesarese Federica Mastrodicasa, che si ferma – si fa per dire – a 7/9.

Miss Setter, migliore palleggiatrice

Moncada

Elisa Moncada (Delta Informatica Trentino): regia lucidissima, come raccontano le cronache da Caserta, dove le trentine vincono senza Aricò e Kijakova, ma anche 8 punti (secondo l’ufficio stampa della Delta sarebbero 9, con 3 ace e 4 muri). Notevole. E Trento, zitta zitta, si è sistemata – in coabitazione con Settimo Torinese – al quarto posto, pronta a insidiare chi la precede.

Miss Bagher, migliore ricezione

 

Viganò

Natalia Viganò (Millenium Brescia): una volta tanto non premiamo un libero, anche se potevamo dare il riconoscimento a Paris o Ghilardi. Oggi grandi meriti all’esperta schiacciatrice, da quasi due decenni in serie A, fondamentale per gli equilibri di una squadra in crescita. Per Viganò, 13 ricezioni, zero errori, 92% positiva, 23% perfetta.

Miss Flop, la delusione della giornata

Astarita

Giusy Astarita (VolAlto Caserta): la sua squadra era, ed è, alla ricerca di una vittoria che scacci la crisi e l’allontani dalla zona retrocessione. Contro Trento era necessario fare punti. Invece… il 2/20 della schiacciatrice (unito ai 2 errori in ricezione con il 45% di positiva e il 9% di perfetta) penalizza troppo la formazione oggi affidata a Bonafede.

Miss Volley, la migliore giocatrice della giornata

Cogliandro-1

Asia Cogliandro (Lardini Filottrano): chi se non lei, semplicemente dominante? D’accordo le due ottime straniere, ma l’anima di Filottrano è la 21enne nata a Busto Arsizio.

Mister Coach, migliore allenatore

FotoAtleta.asp.html

Ivan Iosi (Delta Informatica Trentino): la trasferta a Caserta, senza due giocatrici importantissime quali Aricò e Kijakova, e dopo avere lasciato partire Nomikou, poteva essere molto insidiosa, ma Iosi e le sua ragazze tornano a casa con 3 punti e tante certezze in più.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>