Volley A2: Coppa Italia, Filottrano attende le altre semifinaliste. Prosegue un periodo mai così intenso per la myCicero

di 

25 gennaio 2017

PESARO – La Lardini Filottrano è la prima semifinalista di Coppa Italia serie A2, avendo ribadito il successo conquistato nella gara d’andata in Calabria (3-0) con l’ennesima vittoria stagionale, la numero 15 tra campionato e coppa. In verità, ancora una volta, la squadra di Bellano ha dovuto soffrire non poco al cospetto della Golem Software scesa in campo, come 48 ore prima a Pesaro, con 8 sole giocatrici. Filottrano, che aveva bisogno di vincere un set per passare il turno, ha messo subito in cassaforte l’accesso alla semifinale, chiudendo 25-19 il primo parziale. Poi Bellano ha dato spazio a chi gioca meno. Palmi non può cambiare più di tanto ed è andata avanti con il sestetto che si è tolta la soddisfazione di vincere secondo (22-25) e terzo (22-25) set. Da sottolineare la grande prestazione a muro di Palmi (17 a 9), in particolare di Tomaselli e Moretti (5 a testa). Il quarto set ha visto la decisa partenza della squadra di casa, che non voleva interrompere la striscia positiva (25-14). Palmi è rimasta in partita fino al 10 pari del tie-break, ma Vanzurova e compagne hanno infilato un 5-1 che ha mandato in archivio la sfida. Le due squadre si ritroveranno domenica, in campionato, ma a giocare in casa sarà la Golem, unica capace di portare la capolista al tie-break per due volte nella stagione.

Mercoledì scorso, a Santena, festa in famiglia per Alessia Ghilardi, super libero della myCicero Pesaro (dalla pagina Facebook del Fenera Chieri)

Mercoledì scorso, a Santena, festa in famiglia per Alessia Ghilardi, super libero della myCicero Pesaro (dalla pagina Facebook del Fenera Chieri)

Anche Pesaro e Chieri, che s’affrontano stasera (PalaCampanara, ore 20,30), si ritroveranno domenica, in Piemonte. Scherzi del calendario che le mette di fronte tre volte in 11 giorni. Il Fenera è giunto a Pesaro all’ora di pranzo, consumato in un hotel in zona mare. Un breve riposo, poi la partita e il lungo viaggio di ritorno nella notte. La scorsa settimana, la squadra pesarese tornò a casa dalla trasferta in Piemonte alle ore 4,30 di giovedì.

Viaggiare e giocare è quanto prevede il periodo della stagione. Le colibrì di Matteo Bertini, che potranno godere di un giovedì di riposo, saranno a Chieri già sabato sera, dove – domenica, ore 17 – giocheranno la terza giornata di ritorno. La domenica successiva ospiteranno la VolAlto Caserta, poi se – come tutti sperano – passeranno il turno in Coppa Italia, mercoledì 8 febbraio giocheranno, in trasferta, la gara d’andata della semifinale, presumibilmente a Legnano, che ha vinto gara 1 in trasferta, a Soverato. Se le calabresi sapranno recuperare stasera, la trasferta sarà in riva allo Jonio. Domenica 12 febbraio, le pesaresi saranno di scena a Trento, il 15 eventuale gara di ritorno della semifinale, in casa, il 19 trasferta a Brescia. Il 26 febbraio, settima giornata di ritorno, a Campanara sarà di scena la Lpm Bam Mondovì.

Prima, però, c’è da guadagnare la qualificazione, stasera. La myCicero confida di aprire subito l’app che porta alla vittoria veloce. La domanda è se Bertini inizierà con il sestetto titolare con Ghilardi, oppure darà subito spazio a Nicole Gamba, per consentire al libero di riposare in vista di un periodo che sarà altrettanto intenso; praticamente come quello di questo gennaio. Tra l’altro, domenica, contro Palmi, Alessia Ghilardi ha giocato con dolore a un polso, ma non è stato il dolore a fare aumentare il numero delle sue ricezioni, che sono state 8, non 18 come abbiamo scritto – erroneamente – nelle statistiche di fine gara. Le 18 ricezioni erano di Alice Degradi, peraltro positiva (78%) anche in questo fondamentale.

Se Filottrano si è qualificata ieri sera, Pesaro, Trento e Legnano vanno alla ricerca del bis per raggiungere la Lardini in semifinale. Già stasera vi racconteremo come sono andate le partite di ritorno.

Auguri a Skowronska e Pascucci, infortunate a un ginocchio

Infine auguri a Kasia Skowronska, protagonista del secondo e del terzo scudetto della Scavolini, oggi alla Foppapedretti Bergamo, infortunatasi al ginocchio destro, domenica, durante la partita con Scandicci. La schiacciatrice polacca è stata sottoposta a risonanza magnetica che non ha chiarito – informa la società orobica – l’entità dell’infortunio. La risonanza magnetica sarà ripetuta fra una decina di giorni.

Infortunio anche per Giulia Pascucci, che pure ha giocato – bene – la partita che Caserta ha perso in casa con Trento. La giocatrice umbra – informa la società campana – sarà sottoposta a intervento chirurgico a un ginocchio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>