Il successone della Festa della Fisarmonica. Scaglioni: “Già lavoriamo al 2018″

di 

30 gennaio 2017

Mirco e Simona

Mirco e Simona

PESARO – Un successone. Serata da sold out quella di giovedì scorso alla Giara degli Angeli di strada Grottaccia, quella che collega le frazioni di Santa Maria dell’Arzilla e Candelara, dove giovedì si è tenuta l’11esima edizione della Festa della Fisarmonica. La kermesse, presentata da Simona Sabatini e Giampiero Vincenzi, è stata aperta dal dottor Alfredo Pacassoni, vicepresidente della Carnevalesca di Fano, il quale ha sottolineato il valore creativo della musica popolare come componente integrante di un Carnevale che sta riscoprendo i suoi valori più autentici. Quindi sul palco sono saliti loro, musicisti di fama nazionale provenienti da varie regioni d’Italia, fra cui il campione del mondo di organetto Claudio Di Muzio, accompagnato da Luca Sebastiani, apprezzatissimo al pari di Marianna Lanteri, Silvia Cecconi e da tutti gli altri che si sono esibiti.

“Anche grazie alla direzione artistica del maestro Athos Donini, siamo riusciti a dar vita a una manifestazione straordinaria – il commento a posteriori di Gianluca Scaglioni, il deus ex machina della Festa della Fisarmonica assieme al fratello Roberto e a tutto lo staff della Giara degli Angeli – Importante quanto detto all’atto della presentazione in Comune dall’assessore Daniele Vimini, che ha preannunciato l’inserimento dell’evento all’interno del progetto Pesaro città della Musica. Stiamo già pensando al 2018. L’idea è quella di far crescere ancora di più la Festa della Fisarmonica organizzando eventi collaterali che possano coinvolgere le nuove generazioni, in modo da alimentare tradizione e conoscenza dello strumento principe della cultura popolare del nostro Paese”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>