Allarme pesci a Mercatale? Secondo analisi Arpam i materiali in sospensione non hanno mai superato i limiti di legge

di 

1 febbraio 2017

SASSOCORVARO – Nonostante le avverse condizioni climatiche e le imprevedibili previsioni meteo a medio termine, lo svuotamento dell’invaso di Mercatale è stato portato a termine e gli operai del Consorzio hanno quasi ultimato la pulizia dal fango degli scarichi di fondo, pesantemente ostruiti, che rendevano urgente la manutenzione.
L’allarme lanciato i giorni scorsi per la conseguente colata di fango sul Foglia è rientrato. Il presidente del Consorzio di Bonifica, Claudio Netti, tranquillizza gli abitanti e gli appassionati del fiume. “I materiali in sospensione non hanno mai superato le soglie limite di legge – afferma Netti, rinfrancato dalle analisi eseguite dall’Arpam -, né c’è mai stata una riduzione significativa dell’ossigeno disciolto nell’acqua, anche se il persistere del fenomeno sembrerebbe aver provocato il soffocamento di alcuni avannotti, non riscontrato dal Consorzio nei sopralluoghi eseguiti dal proprio personale. Chiunque avesse dubbi può consultare i dati dell’Arpam che pubblichiamo sul nostro sito. Il terremoto prima – continua Netti – per proseguire con il pericolo di scioglimento delle nevi, la crisi del sistema idropotabile, l’approvvigionamento per l’irrigazione e infine la manutenzione straordinaria degli organi di scarico, rischiavano di produrre le condizioni per la tempesta perfetta. Invece è andato tutto bene e la situazione è sotto controllo”.
L1137_Svaso-di-Mercatale-Allarme-pesci-I-materiali-in-so 2I lavori procedono alacremente per superare le criticità che hanno portato l’invaso ad avere gli organi di scarico bloccati e per tornare presto alla normalità di gestione. Gestione che però dovrà essere accompagnata da una ragionevole progettualità per il futuro. “Si dovrà certamente tenere conto di quello che oggi si chiede all’invaso di Mercatale – sottolinea il presidente del Consorzio di bonifica – in termini naturalistici, di mitigazione del rischio idraulico, di consumo d’acqua per uso idropotabile e per l’irrigazione. È in corso di perfezionamento il progetto di sfangamento di Mercatale che sarà presentato entro il mese di febbraio come studio di fattibilità, e c’è già la disponibilità di un primo finanziamento per 3 milioni di euro, che dovranno essere utilizzati in gran parte per questo progetto. Vorrei infine rivolgere – conclude Netti – un ringraziamento particolare a Marche Multiservizi, per la professionalità mostrata durante le operazioni di svaso nella delicata gestione del servizio idropotabile”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>