Investimenti negli impianti e città europea dello sport, ecco il video di metà mandato dell’assessore Della Dora

di 

1 febbraio 2017

 

 

PESARO – «Pesaro è città europea dello sport 2017», sottolinea Mila Della Dora, nel video di metà mandato. «Un grande riconoscimento ottenuto per potenzialità, storia, varietà delle discipline, numero elevato di praticanti». Per l’assessore «lo sport unisce: la dimostrazione è stata la partecipazione alla festa dello scorso novembre. Ora, con le altre città vincitrici, organizzeremo e condivideremo un grande evento».

Della Dora mette in fila «le riqualificazioni degli impianti sportivi comunali, grazie alla sponda pubblico-privato», «il bando europeo ‘Wave on Wave’, vinto per iniziative nel 2017 e 2018 su vela, canoa e canottaggio: un progetto di cui Pesaro è capofila», «il finanziamento del progetto ‘Gioco in movimento’, dedicato a più di mille bambini delle materne comunali e statali pesaresi». Uffici demografici e anagrafe: «Avviati importanti progetti: servizio telematico con timbro digitale; ‘una scelta in Comune’ per la donazione degli organi; carta d’identità elettronica e ampliamento del numero delle sale per la celebrazione dei matrimoni. In agenda l’istituzione del registro per il testamento biologico».

Passaggi sulle azioni per il «potenziamento digitale» dei servizi informativi e il ‘Comune 3.0’, «per perseguire maggiore efficacia e riduzione dei costi». Commenta il sindaco Matteo Ricci: «Mai come adesso, dopo il riconoscimento europeo, dobbiamo essere orgogliosi del nostro movimento sportivo. Che ha anche una connotazione sociale: con la mole di investimenti negli impianti vogliamo sempre più candidarci a ospitare grandi manifestazioni, utili per il turismo. In parallelo prosegue l’impegno per una città più smart, digitale e veloce. Con meno burocrazia e code per i servizi».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>