Fano sfortunato, al Mancini vince la cinica Samb (1-2)

di 

5 febbraio 2017

Alma Juventus Fano-Samb

Alma Juventus Fano-Samb

AJ FANO – SAMBENEDETTESE 1-2
AJ FANO (4-3-1-2): Andrenacci; Lanini, Zullo, Ferrani, Taino; Gualdi (25’ st Cazzola), Carotti, Schiavini (35’ st Melandri); Gabbianelli (15’ st Filippini); Germinale, Ferretti. A disp. Menegatti, Zigrossi, Ashong, Torta, Borrelli, Sassaroli, Capezzani, Camilloni. All. Cuttone
SAMBENEDETTESE (4-3-3): Pegorin; Rapisarda, Mori (34’ st Di Pasquale), Radi, Pezzotti; Sabatino (37’ st Lulli), Damonte, Vallocchia; Mancuso, Agodirin (17’ st Bernardo), Di Massimo. A disp. Morelli, Di Filippo, Sorrentino, Ntow, Candellori, Ferrara, Bacinovic, Ovalle. All. Sanderra
ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso.
RETI: 10’ pt Mancuso, 13’ pt Agodirin, 29’ pt (rig.) Germinale
NOTE: spettatori 1.700 circa; allontanato al 42’ pt mister Cuttone per proteste; ammoniti Mancuso, Zullo, Sabatino, Germinale, Di Massimo; angoli 6-2; recupero 0+5

 

FANO – Disdetta Alma. Un Fano sfortunato viene battuto al Mancini da una Samb cinica, premiata oltremodo dalle reti iniziali di Mancuso e Agodirin. L’ex Padova Germinale su rigore riapre i giochi, ma non basta per muovere un classifica che piange.

L’Alma cinge d’assedio la Samb, salvata al 41’ dal palo sul tentativo di Carotti sporcato da Radi. Nel relativo angolo di Filippini i granata invocano vanamente un altro rigore per mano di Radi in anticipo su Germinale. Il pallone non entra neppure all’ultimo respiro, quando Fioretti sul traversone di Melandri manca il gol dell’ex calciando in bocca a Pegorin tra la disperazione del pubblico fanese. Pubblico fanese che alla fine riserva ugualmente un lungo applauso alla squadra, riconoscendone di aver messo tutto in campo.

Adesso diventa fondamentale battere lunedì 13 febbraio il Teramo, in uno scontro diretto senza più appello.

(Si ringrazia Fano Sport 24)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>