Rapinatore di smartphone violento e pronto alla fuga: arrestato marocchino 23enne

di 

7 febbraio 2017

carabinieri_112_giu_13PESARO – I carabinieri della stazione di Pesaro, a conclusione di attività investigativa, hanno identificato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 23enne marocchino, disoccupato, senza fissa dimora, già residente nel Pesarese, regolare sul territorio nazionale, poiché ritenuto responsabile di rapina, lesioni personali e furto aggravato. Lo straniero, pronto alla fuga, ricercato da alcuni giorni, è stato rintracciato a Pesaro in un parco nei pressi della stazione ferroviaria.

Viene ritenuto l’autore di due episodi criminosi. Il primo, un furto aggravato ai danni di un 15enne studente di Pesaro, al quale, alle ore 8 circa del 23 gennaio, nei pressi del campus scolastico, sottraeva un iPhone 6. Si faceva consegnare il telefono dal minore, simulando di averne bisogno per effettuare una telefonata, ma una volta ricevuto l’apparecchio si dileguava.

Il secondo più grave commesso ai danni di un 29enne di Pesaro, al quale il 29 gennaio, alle ore 3.30 del mattino, in località Villa San Martino, asportava con violenza e lesioni personali un apparecchio cellulare. Le modalità erano state le stesse, ma la vittima, dopo essere riuscito a raggiungere l’autore dopo la sottrazione, veniva aggredita con pugni al volto, tanto da dover poi ricorrere alle cure sanitarie presso il locale ospedale civile, da cui veniva dimesso con una prognosi di giorni 7.

Il fermo è stato convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Pesaro che ha disposto nei confronti del giovane la custodia cautelare in carcere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>