Ceccarelli: “Dal nido all’università, un percorso unitario per un’istruzione di qualità”

PESARO – Ieri (7 febbraio ) al Centro Scholé Maria Pia Gennari (via Cefalonia) si è svolto l’incontro di metà mandato dell’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli dal titolo “Verso un sistema integrato di educazione e istruzione”. Si sono ritrovati in una sala gremita, tanti operatori del mondo della scuola quali insegnanti, educatrici e professori per ascoltare i referenti del servizio Politiche Educative del comune di Pesaro, coordinati dal Dirigente Valter Chiani. Giuliana Ceccarelli ha sottolineato fin da subito che “la cooperazione e il lavoro condiviso stanno caratterizzando questo mandato amministrativo, nella prospettiva di una unitarietà di percorso, dal nido all’università. Senza dimenticare l’accompagnamento degli studenti alla loro crescita personale e culturale, rispettivamente attraverso gli sportelli di ascolto Maieutica e Passaparola e gli innumerevoli incontri con scrittori, filosofi, magistrati, a cui si aggiungono spettacoli mirati e presentazioni di libri e mostre.”
Possibili scenari organizzativi pedagogici e di pari opportunità
L’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli ha illustrato le nuove prospettive organizzative e pedagogiche a partire dai nidi fino alle collaborazioni con le università, con un’attenzione particolare ai progetti di alternanza scuola-lavoro. “Ho intenzione di proseguire – ha ribadito Giuliana Ceccarelli – sulla strada aperta dal convegno dello scorso settembre Verso un sistema integrato 0-6 per estendere il coordinamento pedagogico a tutte le scuole dell’infanzia di Pesaro e garantire qualità e valore a tutti i bambini”.

foto (4)Hanno aperto l’incontro Simona Bertozzini responsabile unità organizzativa Attività Educative che ha illustrato le prospettive pedagogiche dei servizi comunali 0-6 ed Enrica Marchionni, responsabile unità organizzativa Attività Complementari, che ha descritto l’offerta servizi di nidi e scuole dell’infanzia comunali e del trasporto scolastico. L’intervento della dietista Paola Battisodo si è concentrato sugli aspetti qualitativi della ristorazione scolastica che garantisce più di 500.000 pasti all’anno con la recente introduzione di alimenti vegani e ancora maggiore attenzioni ai prodotti locali e biologici. La logopedista Antonietta Italia ha invece presentato il servizio comunale di inclusione dei disabili, da zero a diciannove anni. Alessandra Barbalich insegnante del Centro IDEA che ha esposto le proposte educative nell’ambito dell’intercultura, della mobilità sostenibile e le attività di documentazione educativa.
Marcella Tinazzi dirigente dell’ufficio scolastico regionale per le Marche, ha auspicato una sempre maggiore sinergia e sottolineato il valore della continua riflessione pedagogica portato avanti dalle scuole dell’infanzia comunali come elemento imprescindibile del loro operare educativo e ha auspicato maggiore sinergia tra Comune, Stato e scuole paritarie. Il convegno si è concluso parlando delle azioni messe in campo dal Comune per sensibilizzare sulle Pari Opportunità la città e soprattutto i giovani.
E’ stato quindi illustrato l’impegno per contrastare tutte le forme di bullismo “una vera calamità, di cui conosciamo solo la punta dell’iceberg” ha precisato Giuliana Ceccarelli e la violenza di genere. Su quest’ultimo aspetto l’assessore Ceccarelli ha insistito sull’efficacia di una rete di gruppi e associazioni femminili, Comune, Prefettura, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e tutti i diversi livelli istituzionali. Hanno contribuito alla riuscita dell’evento anche le due presidenti delle commissioni consiliari coinvolte: Alessandra Cecchini per le Politiche Educative e Cristina Amadori per la Commissione Donne Elette.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>