Volley A2 Coppa Italia – Pesaro a Legnano, Busto in casa con Minsk in Cev: due partite in 4 chilometri, la pallavolo femminile riesce a farsi male

di 

8 febbraio 2017

PESARO – Per ottimizzarne la visibilità mediatica”. Una frase che diverte moltissimo. Una frase da utilizzare quando volete prendere in giro qualcuno.

La Lega Pallavolo Serie A Femminile, che dovrebbe essere A1 e A2 insieme, ma ogni giorno che passa non si capisce bene perché restino insieme visto che – alla Marchese del Grillo l’A1 sembra dire all’A2: “Noi siamo noi e voi non siete un c….” – non ha voluto riproporre la finale di Coppa Italia di A2 nell’ambito delle finali a 4 di A1, spiegando la scelta “Per ottimizzarne la visibilità mediatica”.

Infatti…

Oggi si giocano le semifinali di A2 (Sab Grima Legnano – myCicero Pesaro e Delta Informatica Trentino – Lardini Filottrano). Chi ne parla, chi ne scrive? I quotidiani on line, con pu24.it in prima fila (da domenica sera a oggi, compreso questo, 6 articoli dedicati alla pallavolo femminile); i quotidiani locali direttamente interessati; nessun’altro.

Siamo sempre felici di leggere le interviste a Julio Velasco. Quella che pubblica oggi la Gazzetta dello Sport è molto interessante. Ci piacerebbe che un domani, quando smetterà di allenare, Velasco diventasse presidente della pallavolo italiana, lui che ha seguito sia quella femminile, sia quella maschile, cambiando la storia di questo sport.

15380587_598683750320393_2323576534396155507_n

Camilla Mingardi attacca dalla seconda linea nella gara di campionato disputata a Pesaro. L’opposto di Legnano giocava con Alice Degradi (Foto Eleonora Ioele)

Ci sarebbe piaciuto, però, che nel “francobollo” dedicato alla Champions League e alla Coppa Cev femminili, collocato in taglio così basso che più basso non si può, si fossero trovate due righe – almeno due righe – per ricordare che stasera si giocano anche le semifinali di Coppa Italia di serie A2. Niente, neppure nelle brevi in ultima pagina.

Ah, una partita – quella tra Sab Grima Legnano e myCicero Pesaro – si gioca sul taraflex del PalaBorsani di Castellanza, alle ore 20,30, e alla stessa ora, nel vicino PalaYamamay di Busto Arsizio, è in programma Unet Yamamay – Minchanska Minsk di Coppa Cev.

Secondo il servizio apposito di Google la distanza tra i due impianti sportivi è di 4,3 chilometri e passando da Viale Borri s’impiegano 7 minuti.

Domanda: è mai possibile che la Lega Pallavolo Serie A Femminile non abbia pensato a questa contemporaneità? Credo non ci abbia pensato, altrimenti sarebbe dovuta scattare la frase famosa: “Per ottimizzarne la visibilità mediatica”. Nessuna ottimizzazione. E pensare che domenica 29 gennaio, a Chieri, erano diversi i tifosi di fede Yamamay arrivati a seguire Alice Degradi, ex bustocca. A maggiore ragione sarebbero andati a Castellanza. Racconta con la puntuale cognizione di causa il quotidiano La Prealpina che Degradi giocava insieme con Camilla Mingardi, fortissimo opposto di Legnano, ma anche con Giulia Angelina, oggi a Olbia, nell’under 18 di Busto che arrivò terza alle finali nazionali.

Consoliamoci: se chi andrà al PalaBorsani perderà la partita del PalaYamamay, e viceversa, speriamo di seguire la diretta streaming della sfida tra Sab Grima e myCicero, grazie al servizio offerto da Radio Incontro, che s’impegna molto anche se non è sempre ripagato dalle immagini, non certo per colpa dell’emittente pesarese.

Dunque, appuntamento stasera, alle ore 20,30, confidando in una grande prestazione delle ragazze di Matteo Bertini contro una squadra che a Pesaro realizzò il record di pipe andate a segno (a proposito: leggete il pensiero di Velasco sulla storia delle pipe) e scombussolò le certezze delle colibrì, che, però, da allora hanno guadagnato 3 punti sulla squadra lombarda. Dopo 8 giornate, Pesaro era seconda con 21 punti; Legnano quarta in coabitazione con Trento a 15. Oggi sono 9 le lunghezze che separano le due squadre e la Sab Grima – terza con 33 punti – sente sul collo il fiato della Delta Informatica Trentino, quarta con 31.

Attenzione, però, Legnano è una matricola e sta disputando una stagione super, come la myCicero l’anno scorso. E stasera si gioca in Coppa Italia…

Dalla Lombardia, la presidente pesarese Barbara Rossi, sempre al seguito delle sue ragazze, racconta che va tutto bene nella comitiva pesarese che a mezzogiorno ha preso confidenza con il taraflex del grazioso PalaBorsani in cui le colibrì hanno fatto l’ultima apparizione il 18 novembre 2012, quando la Kgs – trascinata da Kenny Moreno Pino (28 punti) – superò Villa Cortese (con l’ex Klineman in campo poche azioni) dopo 5 set. Un bel precedente, anche se l’allenatore della squadra pesarese era… Andrea Pistola, oggi alla guida della Sab Grima che deve fare a meno dell’infortunata (caviglia) Fabiola Facchinetti, esperta centrale, assente nella partita persa in casa con Chieri. Così il coach di Montemarciano s’affida ancora sulla quasi 22enne Francesca Figini, che contro Chieri ha attaccato malissimo (1/9), ma ha messo a terra 5 muri.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>