L’Italservice PesaroFano ipoteca l’A1: Prato espugnata in rimonta e +9 sulla seconda

di 

11 febbraio 2017

Il sorriso dei giocatori dell'Italservice PesaroFano

Il sorriso dei giocatori dell’Italservice PesaroFano

PRATO – ITALSERVICE PESAROFANI 1-2 (1-1 p.t.)
PRATO: Perez, Fumes, Josiko, Rosati, Murilo, Campagna, Karaja, Benlamrabet, Mangione, Balestri, Morganti, Petri. All. Rey
ITALSERVICE PESAROFANO: Weber, Tonidandel, Stringari, Tres, Hector, Gennari, Halimi, Burato, Bonci, Lamedica, Mercolini, Vagnini. All. Cafù
ARBITRI: Denis Kodra (Trento), Alessandro Malfer (Rovereto).Crono: Alberto Casadei (Cesena)
RETI: 17’26” p.t. Morganti (P), 19’15” Hector (I), 11’27” s.t. Hector (I)
Ammoniti: Karaja (P), Tres (I).

PRATO – “Quella di Prato è stata una partita emozionante – commenta il massimo dirigente dell’Italservice, Lorenzo Pizza – ma ora dobbiamo mantenere la concentrazione. Il nostro cammino verso l’A1 è a buon punto. Sono molto soddisfatto di come stiamo gestendo questa stagione, è il risultato di un ottimo lavoro di tutti”.

La vittoria, seppure sofferta a Prato, permette al PesaroFano di allungare ulteriormente sulla seconda, Arzignano sconfitta da Grosseto, e di puntare alla promozione diretta.

Un successo, quello arpionato in Toscana, firmato in rimonta, grazie a un Hector scatenato che sigla una doppietta preziosissima, confermandosi bomber di razza.

Eppure la gara è iniziata in salita per la squadra di mister Cafù che ha incassato subito il gol dai padroni di casa, partiti in pompa magna. A pochi secondi dal termine del primo tempo arriva come un missile la rete dell’attaccante spagnolo che pareggia i conti. Nella ripresa ancora intensità e alti ritmi. Ma a 9′ dalla fine del match ecco un’altra perla di Hector.  A una manciata di secondi dalla sirena Prato in contropiede si lancia verso la porta del PesaroFano, ma Weber sventa il pericolo con uno scatto felino.

A sette giornate dalla conclusione della regular season il team del presidente Lorenzo Pizza va a +10 dalle inseguitrici. La realizzazione del sogno si avvicina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>