Riunione della Prefettura sulla sicurezza a Vallefoglia: ogni reato risulta in calo, ma si punta al potenziamento della stazione Carabinieri e all’intensificazione della vigilanza

di 

16 febbraio 2017

PESARO – Si è svolta questa mattina in Prefettura, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata dal Prefetto per esaminare la situazione dell’ordine e sicurezza pubblica nel Comune di Vallefoglia, alla quale hanno preso parte, oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, anche il Sindaco del Comune di Vallefoglia ed i rappresentanti delle Associazioni di categoria dei commercianti Confcommercio-Imprese per l’Italia e Confesercenti nonché l’Azienda sanitaria Area Vasta 1.

Nella riunione è emerso in primo luogo che i dati relativi a tutti i reati di maggiore gravità, perpetrati nel territorio del Comune, risultano in sensibile decremento, con la sola eccezione, per quanto concerne il periodo trascorso dall’inizio dell’anno, dei furti commessi in danno degli esercizi commerciali, passati dai due consumati nel corrispondente periodo del 2016 ai cinque dell’inizio del corrente anno. Ovvero dall’1 gennaio al 13 febbraio.

Consistente è risultata poi la riduzione del numero complessivo dei delitti passati dai 368 del 2015 ai 318 dell’intero anno 2016, con una riduzione percentuale del 14% e gli stessi furti hanno fatto registrare una lieve riduzione, in termini percentuali del 3%, mentre i furti in abitazione si sono ridotti del 22%, così come i furti in esercizi commerciali che hanno evidenziato una riduzione del 21%.

Le rapine poi sono risultate ancora più in decremento, essendo passate dalle 4 del 2015 ad una soltanto nel corso del 2016, con una riduzione percentuale del 75%.

Si è pertanto unanimemente preso atto della circostanza che dai dati numerici emerge una situazione non particolarmente preoccupante della sicurezza pubblica in quel Comune, pur dovendosi ritenere che la sicurezza percepita dai cittadini possa non sempre corrispondere alla diminuzione quantitativa dei reati, essendo influenzata a volte in senso negativo dalla concentrazione temporale di alcuni episodi criminosi ovvero dalle modalità di commissione degli stessi.

Tutti i presenti hanno quindi concordato sulla circostanza che non sussiste una situazione di particolare allarme tra la popolazione, atteso peraltro che nel succitato periodo dell’anno 2017 non si è registrato in quel Comune alcun furto in abitazione.

Prefettura PesaroIl Sindaco di Vallefoglia Ucchielli ha tuttavia evidenziato l’esigenza di un rafforzamento degli organici o dei presidi di Polizia esistenti in quell’area, che conta alcune migliaia di imprese ed è posta a confine con la limitrofa Regione Emilia Romagna.

Al riguardo, è emerso che già da tempo è stata avanzata ai Comandi Superiori dell’Arma dei Carabinieri una proposta di potenziamento della Stazione di Montecchio, per la cui sollecita attuazione verranno assunte iniziative, in particolare da parte della Prefettura, nei confronti degli organi centrali.

Tenuto conto poi che già da tempo si è proceduto ad una intensificazione dei servizi di vigilanza e di controllo nel territorio del Comune di Vallefoglia ed anche negli altri Comuni facenti parte dell’Unione Pian del Bruscolo, il Prefetto ha disposto un ulteriore rafforzamento di tali servizi sia da parte dell’Arma dei Carabinieri che della Polizia di Stato, attraverso anche il costante impiego del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia.

Si è preso atto altresì dei proficui e continui rapporti esistenti già ora tra la Polizia Locale dell’Unione Pian del Bruscolo e i Comandi ed Uffici delle Forze di Polizia Statali, che potranno essere ulteriormente rafforzati in sede di stipula dei patti sulla sicurezza previsti dal recente Decreto Legge sulla sicurezza urbana.

Al termine della riunione, si è proceduto anche ad un esame sommario dello stato di attuazione del protocollo d’intesa stipulato nel mese di gennaio del 2016 tra la Prefettura e le organizzazioni di categoria dei commercianti, ed in specie delle iniziative di divulgazione e sensibilizzazione attuate nei confronti degli imprenditori anzidetti circa i comportamenti suggeriti nel “Vademecum sulla sicurezza delle Imprese Commerciali”, predisposto dalla Prefettura nonché delle attività poste in essere dalle stesse Organizzazioni di Categoria ai fini della conclusione di intese con gli istituti di credito e gli istituti di vigilanza privata, volte ad agevolare l’installazione, presso i vari esercizi commerciali, di misure di difesa passiva ed in particolare di impianti di videosorveglianza collegati alle sale operative dei predetti istituti di vigilanza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>