Maio Meregalli parla di Valentino Rossi stanco… ma la verità è diversa

di 

18 febbraio 2017

Massimo Meregalli con Valentino Rossi (foto tratta dal web)

Massimo Meregalli con Valentino Rossi (foto tratta dal web)

Valentino Rossi, solo dodicesimo tempo nei test australiani e lontano 921 millesimi dal compagno di scuderia Vinales, è un crono che nemmeno gli avversari del Dottore si aspettavano.

L’immagine poi di un Vale provato che, seduto al box si deterge il sudore con a fianco il fidato tecnico Galbusera, aveva in qualche modo fatto intuire che la tre giorni di test per il pilota – che proprio a Phillip Island ha festeggiato le 38 primavere – era stata una sessione… pesante.

Nulla, comunque, in confronto alla pesantezza delle parole che Massimo Meregalli detto Maio, team Director Yamaha, ha usato in una intervista al sito GpOne nella quale emerge che all’interno del box – a poco più di un mese dalla prima gara di campionato – il nuovo arrivato ha già conquistato una posizione ingombrante per Rossi: “Su Vinales avevamo qualche dubbio riguardante il passo… ora non  abbiamo più dubbi, ha un buon passo…”, ha spiegato Meregalli.

Ma è solo l’inizio perché è quando gli viene chiesto perché Vale è così indietro in classifica che il buon Maio dà il meglio: “Più che altro Vale era stanco… alla fine ha ceduto (usa queste testuali parole, ndr)… si è fatta sentire l’età… Valentino era solo stanco fisicamente”.

Probabilmente lo ha fatto inconsapevolmente (o sarà colpa del giornalista?) ma il team Director Yamaha ha detto – senza giri di parole – che il pilota che rappresenta la leggenda vivente del motociclismo moderno è “vecchio”.

Per poi concludere con “un carico da novanta”, ovvero un altro apprezzamento su Vinales che la dice davvero lunga. “Nel complesso siamo soddisfatti…. Maverick ci ha tolto ogni peso sulle spalle”.

Abbiamo voluto riportare questa intervista così come l’abbiamo letta perché secondo noi significativa e, per un attimo, ci ha riportato alla mente il ritornello di una canzone di alcuni anni fa che diceva “e il vecchietto dove lo metto, dove lo metto non si sa,… mi dispiace ma non c’è posto non c’è posto per carità…”.

Questo è quanto riportato da altri ma, grazie alla preziosa collaborazione di Radio Tavullia International, Pu24.it è in grado di asserire con ragionevole fondatezza che forse non è l’età il problema che non ha permesso a Vale di ben figurare a Phillip Island, ma  l’influenza : “Vale è partito per questa trasferta molto prima- racconta il “cronista” della emittente tavulliese – perché doveva partecipare a eventi promozionali per Yamaha in Vietnam e Tailandia e quando è partito, già non stava  bene. Aveva avuto una ricaduta febbrile dopo quella che lo aveva già colpito nei test di Sepang e per questo che Valentino – con grande senso del dovere – ha preferito lavorare soffrendo senza dire ai quattro venti che non stava bene”.

Grande Vale ma forse, adesso, a Maio bisognerà dirglielo.

LA CURIOSITA’

Una simpatica lettrice, grande appassionata di motori che ci legge dalla Sicilia, ci ha inviato questo bel fotomontaggio che ritrae Vale concentrato, intento nel rito di stringere la pedana della M1 che compie prima di prendere il via, con a fianco un …”bastone”. Un simpatico modo per scherzare sulla “vecchiaia” di Vale.

Valentino Rossi col bastone

8 Commenti to “Maio Meregalli parla di Valentino Rossi stanco… ma la verità è diversa”

  1. lallo scrive:

    mi sono divertito uno spasso

  2. SmaneTONER scrive:

    Qualcosa non tornava, adesso è un poco più chiaro

  3. Marika scrive:

    Credo proprio sia tutto verissimo e comprensibilissimo, come scritto sopra… Vale da quando è partito per la Spagna alla presentazione della nuova M1, ha iniziato ad essere continuamente sballottato da un Paese all’altro, per impegni pubblicitari. Dall’Indonesia e già ai test di Sepang aveva accusato forti mal di testa, poi tornato per pochi giorni in Italia, subito dopo il Vietnam e subito dopo l’Australia… sbalzi di temperatura, aria condizionata su diversi voli, fusi orari… beccarsi un’influenza è il minino, ma credo proprio che questo possa capitare anche se hai 20 anni. Ma ovviamente c’è sempre qualcuno pronto a dargli del “vecchietto” o del “finito”… io credo e spero che Maio Meregalli, volesse fare una battuta, ma Non avendo la stessa travolgente simpatia di Vale, la sua frase è risultata un po’ stridente… e prontamente cavalcata dai media. D’altra parte, lo stesso Vale, aveva fatto autoironia il giorno del Suo Compleanno, dichiarando e scatenando una spontanea fragorosa risata generale alla battuta: “sono schifosamente vecchio” !! ahahaha 😀 battuta resa ancor meno credibile, perché arrivata subito dopo aver assaggiato col dito una bella tortina che gli avevano appena regalato e quella foto di lui che guarda goloso la torta, sorpreso col dito in bocca, esattamente come farebbe qualsiasi bambino al mondo, fa tenerezza e diverte al tempo stesso e anche da queste piccoke cose, si capisce bene che i suoi 38 anni sono solo all’anagrafe… : D .. d’altra parte, NON si invecchia in un giorno o in pochi mesi… sono ANNI che danno per “vecchio” o “bollito ” Vale, già al suo primo momento “no”, ma intanto in GARA, il dottore C’È sempre e nonostante sia di altra generazione rispetto ai suoi avversari molto più giovani, a dispetto dei fattacci di fine 2015, Vale per ben 3 anni consecutivi è ancora ViceCampione del mondo, sempre in lotta per un nuovo Titolo… poi questi ultimi , sono ancora TEST e si sa che Vale è un perfezionista che cerca fino all’ultimo momento il set up ottimale… questa volta Non l’hanno trovato, ma fortuna, come sappiamo bene, erano solo test… l’importante è che trovino la quadra, prima della GARA di inizio stagione in Qatar.. c’è ancora tempo, per tornare anche in perfetta forma fisica e ci sarà da lavorare ancora sulla sua moto… io lo lascio fare 😉 LUI SA come fare ed io NON mi stancherò MAI di credere in Lui e nel Suo immenso potenziale. Sempre Forza Vale♥ !!!

  4. gino scrive:

    questo pezzo ha fatto molto rumore gpone ha scritto ora che Maio scherzava

  5. JOE BAR scrive:

    Condivido con MARIKA il fatto che Maio non abbia nelle sue corde una “simpatia travolgente …”, anzi quando rilascia dichiarazioni è sempre molto grave e serioso. A questo punto mi chiedo perché su GPONE debbano evidenziare in rosso che si trattava tutto di uno scherzo. Io la risposta me la sono data ed è: “Io sto con PU24” sempre veritiero nei suoi reportage. Poi quando questi reportage li fa un cane sciolto che si chiama “Bruscolini M.” (per inciso M. sta per MALEDETTO) sicuramente c’è da fidarsi. Infine voglio dire che mi fido anche di Vale che già dai primi test della Malesia ha detto di essere indietro con la preparazione fisica ma questo è solo perché sta facendo intelligentemente una cosa che si chiama programmazione. Poi se ci si mette anche l’influenza …. Beh può capitare a tutti. A 38 anni è ancora veloce ma sa che se vuole competere con ragazzi più giovani non può sgarrare di un millimetro. Contro Vinales e Marquez sarà dura ma questo a prescindere dall’età.

  6. brusco54 scrive:

    Grazie amici e amiche lettori: ci si può confrontare civilmente grazie per la vostra civiltà ed educazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>